26 dicembre 2016
ore 12:12
di Manuel Mazzoleni
 Per tutti
26/12/2004: il Grande Tsunami
26/12/2004: il Grande Tsunami




















E' sicuramente stata una delle pagine più tristi delle storia recente tant'è che oggi l’Asia si ferma per commemorare l'undicesimo anniversario dello tsunami, che esattamente 11 anni fa portò la devastazione sulle coste sudorientali del Continente. 

Erano le 00:58:53 UTC del 26 Dicembre 2004 quando un violentissimo terremoto, circa 9,1 gradi della scala Richter, colpiva l'Oceano Indiano al largo della costa nord-occidentale di Sumatra. Tale terremoto risultò il più violento degli ultimi quarant'anni, tant'è che provocò centinaia di migliaia di vittime, sia direttamente sia attraverso il conseguente maremoto manifestatosi attraverso una serie di onde anomale alte fino a quindici metri, che hanno colpito sotto forma di giganteschi tsunami vaste zone costiere dell'area asiatica tra i quindici minuti e le dieci ore successive al terremoto. In totale lo tsunami provocò 231.594 vittime in 13 Paesi, di cui 168.000 solo in Indonesia ( 44 gli italiani). Dall'epicentro nell'oceano le onde si propagarono a 800 chilometri l'ora e raggiunsero una dopo l'altra le coste dell'Asia. Dopo 30 minuti Sumatra, le isole Nicobare e le Andamane furono devastate. Sommerse città e campagne. Dopo un'ora e mezza vennero colpite le spiagge del sud della Thailandia. Spazzati via i resort dei turisti in località affollatissime come Phuket. Mezz'ora dopo lo tsunami si abbatté sullo Sri Lanka. Fu poi la volta del Sud dell'India e delle Isole Maldive. A sei ore dalla scossa, l'onda arrivò sulle coste africane della Somalia, distanti 4500 chilometri, del Kenya. 


Preghiere e cerimonie si susseguono nelle città più colpite, dove centinaia di orfani partecipano alle commemorazioni. Numerose le iniziative anche in India, dove in molti hanno ricordato l’anniversario versando in mare il latte contenuto in ciotole rituali. 


[removed][removed]

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti