Redazione 3BMeteo
1 agosto 2016
ore 13:19
Redazione 3BMeteo
 Per tutti

Ciclo Solare 24: le proiezioni della NASA/ARC
Ciclo Solare 24: le proiezioni della NASA/ARC

L'attività solare viene misurata attraverso il numero di macchie solari, zone con una maggiore attività magnetica e temperature più basse dell'area circostante. Più queste sono di numero elevato più attiva è la nostra stella. Il ciclo solare è il periodo che intercorre tra un periodo di minimo (o massimo) dell'attività solare e il successivo. In media è di 11 anni. L'attuale ciclo 24 che ha raggiunto il suo picco nel 2014 è stato il più lungo (14,1 anni) con il numero di macchie solari più basse del 33% rispetto al Ciclo 23 che a sua volta è stato più basso del 25% rispetto al ciclo 22. Attualmente l'attività solare risulta piuttosto bassa, con appena 12 macchie solari e non molto attive; consideriamo inoltre che siamo nella fase calante del Ciclo Solare 24, ovvero andiamo verso un periodo in cui il Sole sarà mediamente più debole ( non a caso nel 2016 siamo già a 18 giorni con Sole senza macchie a differenza del 2015 anno in cui non c'è stato alcun giorno senza macchie )

La quantità di energia che il sole emette varia ma la quantità totale di energia che raggiunge la terra è di circa 0,1 per cento. L'enigma per i meteorologi è come una piccola variazione del genere possa portare grandi cambiamenti sul clima della terra.

EFFETTI SUL CLIMA - Uno dei maggiori effetti è il riscaldamento dell'atmosfera alle medie e basse latitudini quando la radiazione ultravioletta ( che varia da 6 a 8% nel ciclo di 11 anni) aumenta nei periodi di attività solare. Nelle fasi di maggiore attività inoltre le emissioni di particelle producono tempeste geomagnetiche che danno luogo a spettacolari aurore. La ionizzazione scalda inoltre l'atmosfera. Pochi raggi cosmici, per l'aumento dell'attività solare (come avvenuto negli ultimi 30 anni), significa inoltre meno nuvolosità bassa, dunque maggiore aumento della temperatura terrestre. Nell'ultimo decennio invece l'attività solare sembra aver subito un lento declino: su questa teoria si baserebbe l'innesco di una remota e possibile fase climatica fredda.  Gli effetti di una maggiore attività solare si ripercuoterebbero sull'aumento della forza degli Alisei e nell'aumento della evaporazione all'Equatore, dunque un aumento delle precipitazioni. Anche su El Nino e La Nina il sole avrebbe una certa influenza. 

Correlazione tra macchie solari e clima
Correlazione tra macchie solari e clima

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti