18 novembre 2022
ore 23:31
di Federico Brescia
tempo di lettura
1 minuto, 56 secondi
 Per tutti
Tempesta di Santa Cecilia in arrivo sull'Italia
Tempesta di Santa Cecilia in arrivo sull'Italia

IN ARRIVO LA 'TEMPESTA DI SANTA CECILIA' - Un vero e proprio ciclone mediterraneo è pronto a colpire l'Italia, con pioggie intense, temporali, nevicate abbondanti, venti burrascosi, a tratti tempestosi, e mareggiate. Lo farà soprattutto nella giornata di martedì 22 novembre, che sarà Santa Cecilia, patrono dei musicisti e dei cantanti. Ma vediamo meglio nel dettaglio perchè se tutto resta confermato, e le probabilità sono alte, si tratterebbe del primo vero peggioramento a larga scala per il nostro Paese. 

MALTEMPO PIOGGE E TEMPORALI, ECCO LE ZONE PIU' COLPITE - Sarà un passaggio abbastanza rapido ma intenso che coinvolgerà tutta Italia. Le aree maggiormente interessate saranno però quelle del medio-basso Tirreno, quindi Lazio e Campania. Su queste due regioni i fenomeni risulteranno violenti e a carattere di nubifragio con locali criticità annesse. Accumuli pluviometrici possibili anche fino a 100mm in 18-20 ore. Forti piogge e temporali anche su Liguria di Centro-Levante, Toscana meridionale, Triveneto, Molise e Abruzzo. La fase clou del maltempo si avrà tra la notte e il pomeriggio di martedì. Qualche schiarita solo sulle aree ioniche di Calabria e Sicilia.

NEVE SU ALPI E APPENNINO ANCHE COPIOSA - Nevicate abbondanti imbiancheranno tutta la catena alpina fino a 800-1000m e l'Appennino settentrionale fino a 700-800m. Non è escluso che la neve possa localmente scendere fino a quote più basse tra Cuneese, Alessandrino e aree interne del Savonese e Genovesato occidentale. Quota neve più alta invece sull'Appennino Centro-meridionale, oltre i 1400-1500m. Accumuli nevosi anche superiori ai 50cm in poche ore sopra i 1200m sulle Dolomiti.

VENTI BURRASCOSI, A TRATTI TEMPESTOSI - Vento sostenuto con raffiche oltre i 100 km/h da Nord sul golfo di Genova, da Ovest/Sud-Ovest su canale di Sardegna, bocche di Bonifacio e Tirreno Centro-meridionale, da Sud-Est sull'Adriatico. Burrascoso fino a 80 km/h da Sud-ovest sullo Ionio. Insomma, un vero e proprio ciclone con venti tempestosi su quasi tutti i bacini italiani. Attenzione pertanto alle forti mareggiate, specie sulle coste sarde occidentali, laziali, campane e siciliane occidentale, su queste zone onde fino a 5-6 metri. Possibile marea eccezionale sulla laguna veneta, acqua alta fino a 150cm. 


Seguici su Google News


Articoli correlati