24 ottobre 2021
ore 8:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 8 secondi
 Per tutti

CICLONE MEDITERRANEO IN FORMAZIONE. Già nel corso di sabato, nonostante il rinforzo di un campo di alta pressione sull'Europa centro-occidentale, una saccatura depressionaria si sta formando al suo interno in prossimità delle Baleari. Questa nel corso del weekend punterà il Nord Africa per poi sfociare dalla Tunisia sullo Ionio entro lunedì, assumendo le caratteristiche di un ciclone mediterraneo, che condizionerà pesantemente il tempo domenica sulle nostre regioni meridionali ed insulari e lunedì anche su quelle del Centro. Andrà meglio invece al Nord, grazie alla protezione offerta dall'anticiclone in espansione dall'ovest del Continente. Ecco cosa ci aspetterà fino a lunedì.

METEO DOMENICA. Sarà una giornata stabile su gran parte delle regioni centro-settentrionali, pur con alcuni addensamenti al mattino sulla Val Padana ma in diradamento diurno, e il passaggio di stratificazioni alte sulle regioni centrali che diverranno anche compatte sull'Abruzzo, dove saranno possibili deboli fenomeni in mattinata. Situazione in peggioramento invece al Sud e sulle isole per l'approfondimento del ciclone afro-mediterraneo, con piogge in intensificazione ne corso della giornata soprattutto su Sardegna orientale, Sicilia e Calabria (specie ionica), e temporali anche intensi tra il pomeriggio e la sera, localmente accompagnati da locali grandinate e nubifragi. Qualche pioggia in arrivo in giornata fin su Campania interna, Lucania e Salento, generalmente debole. Ventilazione moderata o tesa da est-nordest, temperature in diminuzione.

METEO LUNEDÌ. Prevale la stabilità al Nord, pur con stratificazioni alte sui settori centro-orientali che risulteranno anche compatte, soprattutto sull'Emilia con tendenza a qualche pioggia la sera sulla Romagna. Nuvoloso sulle regioni centrali con piogge inizialmente su Abruzzo e basso Lazio, ma in intensificazione in giornata e in risalita verso Umbria e basso Lazio, entro sera fino a Marche e Toscana interna. Instabile sulla Sardegna con piogge e rovesci soprattutto sul versante tirrenico. Situazione ancor più compromessa al Sud con tempo perturbato e piogge e rovesci sparsi, più intensi al mattino sulla Sicilia orientale, poi su Calabria ionica e Basilicata, dove sono attesi temporali e nubifragi anche violenti, a tratti accompagnati da grandine. Venti orientali, forti al Sud dove tenderanno a ruotare intorno al minimo di pressione che si collocherà al largo dello Ionio. Temperature in ulteriore calo. Per la tendenza successiva clicca qui.

Vuoi sapere se ci sarà vento nella tua zona? Abbiamo a disposizione anche le mappe vento nazionali e regionali. Clicca qui per i dettagli >> Venti.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati