29 luglio 2022
ore 23:45
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
1 minuto, 54 secondi
 Per tutti
Nuova ondata di temporali in arrivo al Nord
Nuova ondata di temporali in arrivo al Nord

NUOVA ONDATA DI TEMPORALI IN ARRIVO AL NORD - Le nostre regioni settentrionali continuano a rimanere esposte a correnti umide e instabili pilotate da una saccatura atlantica, che dalla Francia sposterà, nei prossimi giorni, il suo asse verso l'Europa centrale. Lungo il suo bordo orientale si sta organizzando un fronte instabile ricco di rovesci e temporali che, tra venerdì e la prima parte di sabato, attraverserà nuovamente il Nord Italia, rinnovando, stante i contrasti termici ancora accentuati, fenomeni localmente intensi. Resta quindi alto il rischio di locali grandinate e colpi di vento, in particolar modo su Alpi, Prealpi e fascia pedemontana.

Si partirà già nelle prime ore del pomeriggio con i primi rovesci e temporali che si svilupperanno su Alpi occidentali, alto Piemonte, Retiche e Dolomiti. Entro le prime ore serali i rovesci e i temporali si intensificheranno andando a coinvolgere buona parte di Alpi, Prealpi e pedemontane. Coinvolte anche gran parte delle pianure piemontesi, quelle lombarde centro occidentali e Liguria centro occidentale mentre i fenomeni risulteranno più irregolari su Levante ligure, est Emilia e Romagna. In serata il fronte si muoverà verso Levante portando una recrudescenza dei fenomeni al Nordest mentre migliorerà al Nordovest; sabato scivolerà poi sui Balcani rinnovando ancora gli ultimi fenomeni tra Alpi Altoatesine, Veneto, FVG e parte della Romagna. Allo stesso tempo richiamerà a sé correnti nordoccidentali, responsabili nel pomeriggio di sabato di nuovi fenomeni in sviluppo su Nord Appennino, Romagna, Alpi e Prealpi centro orientali. Spinte da suddette correnti i fenomeni potrebbero così sconfinare anche su pianure trivenete e alto versante adriatico.

Temporali attesi tra venerdì e la prima parte di sabato al Nord
Temporali attesi tra venerdì e la prima parte di sabato al Nord

Stando alle ultime emissioni modellistiche i fenomeni potrebbero risultare localmente intensi in particolar modo su Alpi, Prealpi centro orientali ma anche tra medio-basso Piemonte, Emilia, Lombardia centro occidentale, pianure venete centro orientali e quelle friulane.

LOCALI TEMPORALI ANCHE AL CENTRO SUD - Anche lungo la dorsale appennina, nel corso del pomeriggio, nuovi rovesci e temporali si svilupperanno in particolar modo tra Est Toscana, Umbria, Marche, massici abruzzesi, Lucania, alta Irpinia, Alto Sangro, Pollino e Sila. Localmente potrebbe sconfinare anche su coste marchigiani, abruzzesi e Metaponto.


Seguici su Google News


Articoli correlati