3 dicembre 2020
ore 9:35
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 25 secondi
 Per tutti
Meteo venerdì/weekend
Meteo venerdì/weekend

SITUAZIONE. La prima perturbazione della serie, quella fino a giovedì indugerà al Sud con condizioni di maltempo, è destinata ad uscire di scena a ridosso del prossimo weekend, ma sarà seguita da una nuova perturbazione in arrivo dall'Atlantico. Questa determinerà un peggioramento già entro la sera di giovedì a partire dal Nordovest e darà luogo a maltempo venerdì al Nord, su parte della Sardegna e sul medio-alto Tirreno, con altre nevicate sulle Alpi e anche a bassa quota al Nordovest. Sarà pilotata da un profondo vortice che si stanzierà tra il Regno Unito e l'Europa sudoccidentale, da cui si dipartiranno altri fronti che condizioneranno il tempo del weekend su molte regioni, anche se con una certa tendenza a parziale miglioramento nella giornata di domenica. Ecco i dettagli:

METEO VENERDÌ. Maltempo sin dal mattino al Nordovest con fenomeni in intensificazione e in estensione a Triveneto, Toscana e Sardegna occidentale. In giornata fenomeni in intensificazione su Liguria e Triveneto, specie a ridosso delle Alpi e alto Tirreno anche forti e temporaleschi; qualche pioggia in arrivo anche tra Lazio e Campania entro sera. Neve dai 300/600m al Nord ma con fiocchi a tratti fino in pianura su Piemonte ed ovest Lombardia, dai 900/1200m sulla dorsale tosco-emiliana. Asciutto su Romagna, adriatiche e gran parte del Sud, con cieli offuscati dal passaggio di nubi medio-alte e stratificate. Faranno eccezione residue precipitazioni fino al mattino su nord Sicilia e regioni ioniche, in esaurimento dal pomeriggio. Venti tesi o forti tra sudovest e sudest.

Meteo Italia venerdì
Meteo Italia venerdì

METEO WEEKEND. Fenomeni in graduale attenuazione sabato all'estremo Nordovest con qualche schiarita sulle Alpi occidentali confinanti con la Francia, mentre rimane perturbato su centro-est Piemonte, Liguria, Lombardia e Triveneto, Sardegna e regioni del medio-alto Tirreno con fenomeni anche anche intensi e possibili locali nubifragi a ridosso delle Alpi orientali e tra Toscana e alto Lazio. Limite neve sulle Alpi in rialzo a 700/1000m con accumuli di anche intorno al metro di neve fresca oltre i 1500m su Alpi lombarde e Dolomiti, limite neve a quote molto superiori in Appennino, fino a 1800m su quello laziale. Qualche rovescio in arrivo anche sulle zone ioniche, altrove rimane asciutto con parziali schiarite. Venti forti tra sud-sudovest e sudest con raffiche di Garbino sulle adriatiche, dove le temperature aumenteranno in modo evidente.

Domenica ancora instabile su Lombardia, Triveneto e buona parte del Centro-Sud, specie versante tirrenico, oltre alla Sardegna occidentale, ma con fenomeni in graduale. Neve sulle Alpi dai 600/1000m, oltre i 1000/1400m sull'Appennino centro-settentrionale. Venti ancora molto sostenuti a rotazione ciclonica. Vista la distanza temporale e 'estrema dinamicità delle condizioni meteorologiche la tendenza potrebbe subire modifiche. Vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati