14 novembre 2020
ore 9:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 55 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Lo strapotere dell'alta pressione che sta caratterizzando la stagione autunnale e l'imminente weekend su parte d'Europa e sull'Italia sta per declinare sotto l'attacco di una perturbazione di origine atlantica che con le prime ore della nuova settimana riuscirà a scorrere sullo Stivale distribuendo alcune piogge e temporali. Non si tratterà però di una perturbazione vivace, in grado di smantellare definitivamente questo eterno anticiclone, tra l'altro pronto a recuperare terreno subito dopo il passaggio del fronte. Ma almeno interromperà la sequenza di stabilità atmosferica che si protrae da diverse settimane e contribuirà ad un rimescolamento dell'aria. Vediamo i dettagli:

METEO INIZIO SETTIMANA. Al Nord le piogge impegneranno Lombardia, Triveneto ed Emilia Romagna, in particolare in Friuli VG. Asciutto invece al Nordovest, che rimarrà in ombra pluviometrica con tendenza a schiarite in giornata, in propagazione verso est al resto del Settentrione. Spruzzate di neve sulle Alpi orientali dai 1500/1700m. Avvio di settimana instabile sulle regioni tirreniche con piogge e rovesci a tratti anche temporaleschi, fenomeni più deboli invece sul versante adriatico, a parte qualche fenomeno più persistente che potrebbe manifestarsi sulle Marche. Si assisterà inoltre ad un'intensificazione dei venti dai quadranti occidentali, tendenti a disporsi da quelli settentrionali a partire dal Nord Italia. Le temperature diminuiranno di alcuni gradi a partire dal Nord, da martedì anche al Centro e poi al sud.

TENDENZA FINO A META' SETTIMANA. Gli ultimi fenomeni si attarderanno martedì sulle regioni meridionali, mentre sul resto d'Italia si dovrebbe assistere già ad un pronto recupero dell'alta pressione che ripristinerà condizioni di stabilità al Nord e al Centro. Si dovrebbe aprire quindi una nuova fase stabile e anticiclonica sull'Italia, con probabile ripresa delle nebbie nelle ore più fredde sulla Val Padana e sulle zone interne del Centro Italia. Successivamente potrebbe finalmente essere la volta dei flussi perturbati in arrivo dal Nord Europa, con coinvolgimento anche dell'Italia.


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per sapere se sono previste eventuali allerte sulla tua località, e di che tipo, consulta la nostra sezione Allerte

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati