13 novembre 2019
ore 21:50
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 31 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Dall'Atlantico una vasta area di bassa pressione si butterà nel Mediterraneo tra giovedì e venerdì e darà luogo alla formazione di un nuovo vortice intorno all'Italia che, oltre a rendersi responsabile dell'ennesima ondata di maltempo, andrà a rinvigorire sensibilmente la ventilazione intorno allo Stivale. Già nel corso di giovedì si assisterà ad un rinforzo dello Scirocco a partire dai bacini occidentali per l'avvicinamento della depressione atlantica. La ventilazione diverrà piuttosto tesa sul finire della giornata, specie sull'alto Tirreno, con mari tendenti a molto mossi o agitati.

METEO MARI E VENTI VENERDÌ. Una depressione secondaria si scaverà sul Golfo del Leone e si muoverà verso il Mar Ligure, provocando un'ulteriore intensificazione dei venti dai quadranti meridionali intorno all'Italia. In particolare soffieranno da sud-sudovest sui bacini occidentali e sullo Ionio con raffiche fino a 70-90km/h su Mar di Sardegna e di Sicilia e sul basso Tirreno, da sudest a 70-90km/h sull'Adriatico con mari agitati e acqua alta fino a 140cm sulla Laguna Veneta.

TENDENZA MARI E VENTI WEEKEND. Il vortice dovrebbe posizionarsi subito ad ovest dello Stivale innescando forti venti a rotazione ciclonica, anche tempestosi. Mediamente da sudest sull'Adriatico e da sudovest sui mari occidentali, ma con tendenza a forte Maestrale sul Mar di Sardegna. Mari agitati, acqua alta sulla Laguna Veneta fino a 140/150cm.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione delle webcam

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati