14 maggio 2020
ore 8:30
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 32 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE. Sarà lunga a morire l'area di bassa pressione ormai da giorni presente tra il Mediterraneo occidentale e la Penisola iberica, da cui continuano a dipartirsi fronti di instabilità diretti verso il Nord Italia con traiettoria sudovest-nordest. Uno di questi raggiungerà nuovamente le nostre regioni settentrionali nel corso di giovedì e darà luogo ad un graduale peggioramento che si protrarrà anche nella giornata di venerdì con fenomeni anche intensi sulle aree settentrionali del Nord. Ecco i dettagli:

METEO GIOVEDÌ.  In attesa dell'ingresso del nuovo fronte la giornata comincerà all'insegna della variabilità al Nord con schiarite anche ampie. Ma con il trascorrere delle ore torneranno ad aumentare le nubi al Nord con piogge e rovesci anche temporaleschi in serata, che risulteranno più frequenti ed intensi su Liguria, Piemonte e settore lombardo-veneto a ridosso delle Alpi. Attesi fenomeni anche a carattere di nubifragio e localmente accompagnati da grandine a fine giornata. Asciutto invece su Emilia orientale e basso Veneto.

METEO VENERDÌ. Permarranno condizioni instabili al Nord, soprattutto nelle prime ore della notte tra Alpi e alta Val Padana, con fenomeni intensi e localmente a carattere di nubifragio su alto Piemonte, alta Lombardia, Trentino, Alto Adige e alto Veneto. In giornata fenomeni in progressiva attenuazione, pur in un contesto ancora instabile. Parziale coinvolgimento della Liguria, ma con fenomeni più attenuati. Emilia Romagna e basso Veneto rimarranno invece all'asciutto.


Per sapere se sono previste eventuali allerte sulla tua località, e di che tipo, consulta la nostra sezione Allerte

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati