18 giugno 2021
ore 9:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 53 secondi
 Per tutti

DOMENICA PRIMI TEMPORALI SU ALPI OCCIDENTALI. Dopo una serie di giornate all'insegna dell'alta pressione africana che avrà portato caldo intenso e condizioni afose fino al prossimo weekend, l'evoluzione mostrerà un'importante inversione di tendenza. Da una saccatura in approfondimento dal Nord Atlantico verso la Francia un fronte temporalesco si dirigerà nel corso di domenica verso le Alpi occidentali, indebolendo la struttura di alta pressione. Primi a farne le spese saranno i settori alpini occidentali, dove nel corso di domenica le condizioni andranno peggiorando e compariranno alcuni temporali.

FORTI TEMPORALI E GRANDINE ENTRO DOMENICA SERA. Nel corso del pomeriggio le precipitazioni raggiungeranno il culmine sui rilievi piemontesi e valdostani, propagandosi velocemente a quelli lombardi. Contemporaneamente i temporali inizieranno a sconfinare a gran parte della pianura piemontese risultando anche forti e grandinigeni sulle valli occidentali e sul Verbano, mentre solo l'angolo sudorientale piemontese potrebbe non venirne coinvolto. In serata sarà sui rilievi lombardi che i temporali raggiungeranno il culmine, sconfinando però alle aree di pianura settentrionali. Anche in questo caso sono attesi fenomeni a tratti violenti e accompagnati da grandine e raffiche di vento, specie in prossimità delle zone alpine, mentre man mano che il fronte sfilerà verso est lungo le Alpi piogge e temporali diverranno meno intensi e diffusi.

RIDIMENSIONAMENTO DEL CALDO. Nella notte su lunedì l'instabilità inizierà ad attenuarsi ad ovest, dove compariranno alcune schiarite, con piogge e rovesci che si attenueranno notevolmente anche sulle Alpi centro-orientali. In giornata, tuttavia, non è esclusa una recrudescenza dell'instabilità sulle Alpi centro-occidentali, con nuovi temporali sparsi. L'aria più fresca che spingerà il fronte favorirà inoltre un ridimensionamento delle temperature, circa di 2/4°C sulle aree a nord del Po. Continuerà a fare molto caldo invece sulla bassa Val Padana, specie in Romagna, dove si supereranno diffusamente i 35°C.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Guarda i video che hanno postato i nostri utenti nella galleria, clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati