28 gennaio 2022
ore 23:49
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 20 secondi
 Per tutti

GENNAIO SI CHIUDERA' CON UNA BURRASCA DI VENTO - Il vortice di bassa pressione che porterà il guasto di fine mese e inizio febbraio si accompagnerà ad un sensibile rinforzo dei venti. Ad essere particolarmente penalizzati saranno i settori occidentali, in primis la Sardegna ma anche i Canali e il Tirreno centro meridionale oltre che una parte dell'Adriatico. Venti tutti tra NO e OSO che ruoteranno attorno ad un minimo posto all'incirca sui Balcani che nella giornata di lunedì si muoverà lentamente verso sudest. In realtà la ventilazione si farà già tesa nella giornata di domenica ma il culmine della burrasca quando le raffiche di vento potranno raggiungere anche i 100km/h sarà lunedì, nella prima parte della giornata su Mar Ligure occidentale, Mar di Corsica, Mar di Sardegna e Tirreno settentrionale, poi tra il pomeriggio e la sera anche sul Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia e il Tirreno centro meridionale settore ovest unitamente al medio Adriatico. Venti forti anche sulla Val Padana, saranno venti di caduta dalle Alpi quindi favonici secchi. Mareggiate saranno possibili lungo tutte le coste della Sardegna settentrionale ed occidentale, sulla Sicilia occidentale soprattutto Trapanese e Agrigentino, anche sul messinese e la provincia di Reggio Calabria seppur in misura minore. Mareggiate possibili anche tra la costa marchigiana meridionale, quella abruzzese, il Molise e la Puglia garganica settentrionale. Il picco di onde più alte sarà raggiunto sul mar di Sardegna dove potrebbero superare i 6 metri.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati