23 settembre 2022
ore 23:44
di Carlo Migliore
tempo di lettura
3 minuti, 13 secondi
 Per tutti

ARRIVA LA PRIMA VERA PERTURBAZIONE AUTUNNALE - Un blando promontorio di alta pressione ha conquistato quasi tutta Italia portando maggiore stabilità anche all'estremo Sud e la Sardegna dove le piogge sono state particolarmente abbondanti nella giornata di venerdì con accumuli fino a 100mm in Sicilia. E' una protezione effimera e di breve durata cui farà seguito un intenso peggioramento che abbraccerà l'intero weekend delle elezioni politiche. La perturbazione si annuncerà con velature e stratificazioni poi arriveranno le prime piogge che si intensificheranno fino ad assumere carattere di temporale, infine quei temporali diventeranno forti e potranno essere a carattere di nubifragio con locali criticità. Tutto a partire da sabato mattina al Nordovest con fenomeni in graduale estensione entro la domenica anche a tutto il Centro e parte del Sud. Questa sarà la prima vera perturbazione di stampo autunnale per il nord mentre avrà caratteristiche ancora intermedie al Centro e al Sud. A condire il tutto venti forti meridionali con locali mareggiate. Vediamo allora l'evoluzione prevista per la giornata di sabato e quella di domenica mentre già vi anticipiamo che nella prossima settimana sono attese nuove condizioni di maltempo e con clima anche più freddo.

ATTENZIONE, RISCHIO NUBIFRAGI E CRITICITA' - Le zone più esposte saranno sabato Liguria, specie di Levante, Toscana nord occidentale, in particolare Versilia, Lunigiana, Garfagnana e i crinali emiliani a confine con essi, dove si potranno registrare punte di oltre 100-130mm. Nella notte su domenica sarà il turno della restante Toscana, mentre nel corso di domenica Umbria, Appennino marchigiano, Lazio, ovest Abruzzo, nord Campania, ovest Molise e in generale il Friuli Venezia Giulia. Su queste aree non si escludono picchi di oltre 80-100mm, se non anche oltre 120-130mm sul Lazio meridionale: prestare dunque attenzione, saranno possibili allagamento lampo e locali criticità nelle zone ad alto dissesto idro-geologico (in questo articolo alcuni consigli di autoprotezione)

METEO SABATO: Nord, tempo perturbato fin dal mattino al Nordovest con rovesci e temporali in intensificazione nel pomeriggio, possibili picchi di 100mm sulla Liguria. Tra il pomeriggio e la sera peggiora anche su tutta la Lombardia l'Emilia Romagna e il Triveneto, anche qui con fenomeni localmente intensi. Miglioramento serale a iniziare da ovest. Centro, qualche pioggia fin dal mattino sull'alta Toscana, poco o parzialmente nuvoloso altrove. Tra pomeriggio e sera forti temporali attesi sulla Toscana con possibili grandinate e nubifragi nella notte in estensione sempre nella notte anche al Lazio. Locali piogge anche su Umbria e Marche entro sera ma meno intense. Meglio in Abruzzo. Sud, giornata soleggiata con qualche velatura o stratificazione, più diffusa dal pomeriggio su Campania, Molise e Puglia. Temperature in calo al Nordovest, in aumento altrove. Venti forti meridionali in rotazione da NE entro sera sulla Liguria. Mari molto mossi, fino ad agitati i bacini centro settentrionali, da poco mossi a mossi gli altri. 

METEO DOMENICA: Nord, ultimi piovaschi sul Triveneto in esaurimento, maggiore variabilità altrove senza fenomeno particolari salvo nel pomeriggio qualche isolata pioggia sulle Alpi. Centro, tempo perturbato con rovesci, temporali e nubifragi localmente accompagnati da grandinate specie sulle regioni tirreniche. Miglioramento graduale a iniziare dalla Toscana settentrionale dal tardo mattino o primo pomeriggio. Sud, piovaschi e temporali, anche intensi in arrivo sulla Campania settentrionale e il Molise, maggiore variabilità altrove con qualche pioggia sull'alta Puglia e tra Sicilia e Calabria ionica. Temperature in calo al Centro, stabili al Nord, in ulteriore lieve aumento al Sud. Venti forti meridionali, mari molto mossi o localmente agitati i bacini meridionali con mareggiate lungo le coste esposte.


Seguici su Google News


Articoli correlati