12 luglio 2017
ore 10:40
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 18 secondi
 Per tutti
Immenso incendio nel Vesuvio, sembra l'eruzione del 1944
Immenso incendio nel Vesuvio, sembra l'eruzione del 1944

AGGIORNAMENTO MERCOLEDI' - L'incendio sul Vesuvio è stato davvero devastante e di proporzioni tanto vaste che il fumo sprigionato dalle fiamme ha raggiunto la Puglia e la Basilicata ( come testimonia l'immagine satellitare a corredo dell'articolo ). Il rogo ha molto probabilmente origini dolose e ha costretto a evacuazioni di case e ristoranti, in particolare a Torre del Greco e Trecase; tra i comuni coinvolti anche  Coinvolti i comuni di Boscotrecase, Ercolano, Terzigno, Ottaviano, Torre Annunziata. Non solo il Vesuvio brucia ma sulla Campania sono stati segnalati un centinaio di altri roghi. Incendi che colpiscono anche il resto del Centrosud, in particolare Sicilia, Toscana e Umbria. La situazione siccitosa e il caldo intenso purtroppo aggravano una situazione comunque nella stragrande maggioranza dei casi innescata dalla mano dell'uomo. 

Gli incendi che da ieri mattina sono divampati nella provincia di Napoli alle pendici del Vesuvio stanno assumendo enormi proporzioni, in particolare quello che si è sviluppato nella zona di Boscoreale che ha costretto le autorità a sgomberare diverse case nella zona a maggior rischio. La nube di fumo che si sprigiona dalle fiamme è diventata gigantesca, il leggero vento di brezza l'ha spostata verso il cono centrale ricoprendo tutto. Da lontano la scena è impressionante sembra di assistere una una vera e propria eruzione, molto simile a quella del 1944 (a sinistra nella foto). I Canadair e i vigili del fuoco stanno correndo contro il tempo per evitare che la situazione diventi incontrollabile.

Incendio sul Vesuvio: situazione stamattina
Incendio sul Vesuvio: situazione stamattina
Incendio sul Vesuvio: il fumo visto dal satellite
Incendio sul Vesuvio: il fumo visto dal satellite

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati