11 marzo 2021
ore 15:47
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
45 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

Secondo una stima dell'Asian Development Bank, che si occupa di promuovere lo sviluppo delle nazioni asiatiche e dell'area del Pacifico, ogni giorno si accumulano centinaia di tonnellate di rifiuti sulla barriera corallina delle Filippine. Durante il picco dell'epidemia si è raggiunto l'impressionante valore di 280 tonnellate, in gran parte composte da migliaia di mascherine chirurgiche.

Si tratta di un vero e proprio degrado che sta avvenendo sulla barriera di fronte a Manila, come testimonia un video girato dalla BBC, poiché al loro interno sono contenute particelle di plastica non biodegradabile che si disperdono nel mare e mettono in serio pericolo la fauna marina. Nel 2020 sono state prodotte 52 miliardi di mascherine usa e getta in tutto il mondo, un'attività che è poi proseguita in questi primi mesi del 2021. Una semplice mascherina chirurgica può impiegare fino 450 anni per decomporsi completamente.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati