31 luglio 2019
ore 20:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 17 secondi
 Per tutti

Con gli anticicloni presenti su Europa meridionale, centrale e Groenlandia una vasta porzione del territorio russo rimane scoperta e al loro posto ritroviamo una dinamica circolazione di bassa pressione che ne avvolge tutto il comparto europeo. Questa è alimentata da correnti fredde in discesa dall'Artico che dilagano a gran parte del territorio, innescando anche diffuse condizioni di instabilità e temperature da pieno autunno.

Nelle ore centrali del pomeriggio, complici la copertura nuvolosa e le piogge, ritroviamo valori non oltre i 14°C a Mosca, 12° a San Pietroburgo, addirittura soli 10°C più ad est su località come Novgorod e Arhangel. La massa d'aria fredda che staziona sulla Russia riesce a spingersi verso ovest fino a coinvolgere le Repubbliche baltiche e la Bielorussia, dove la colonnina non va oltre i 14/15°C.

Sarà lenta ad esaurirsi la fredda circolazione di bassa pressione sulla Russia europea e nei prossimi giorni inizierà molto lentamente ad attenuarsi. Anzi, le ultime proiezioni evidenziano una nuova irruzione di aria fredda artica in prossimità del prossimo weekend.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.

Per conoscere in tempo reale la situazione del traffico sulle nostre principali strade e autostrade italiane consulta la sezione TRAFFICO.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati