12 giugno 2019
ore 19:16
di Alex Guarini
tempo di lettura
1 minuto, 27 secondi
 Per tutti

NUOVI TEMPORALI SUL NORD ITALIA, LA SITUAZIONE - Le nostre regioni settentrionali restano ai margini dell'anticiclone nord-africano e subiscono infiltrazioni di aria umida, collegata ad una circolazione depressionaria attiva tra l'Atlantico ed il comparto occidentale europeo. Nel corso delle ultime ore con il riscaldamento diurno e l'atmosfera instabile, si sono create le condizioni per lo sviluppo di nubi cumuliformi. 

Segnalati fenomeni temporaleschi tra Val d'Aosta e pianure del medio-alto Piemonte, su Canavese ed hinterland di Torino, specie i versanti occidentali del Capoluogo Piemontese interessati tra l'altro da locali grandinate. Non è andata meglio sulle alte pianure della Lombardia in particolare tra Brianza e Bergamasca con isolati rovesci e temporali in spostamento verso le Orobie. Forte temporale in atto a Modena accompagnato da grandine nella zona dell'aeroporto si porta verso il Mantovano, isolati fenomeni anche su Vicentino e sul Trentino Alto Adige.

PROSEGUE L'ONDATA DI CALORE SPECIE AL CENTROSUD - Mentre i temporali a tratti riescono a mitigare il caldo al Nord, sebbene persistano condizioni decisamente afose nei grandi centri urbani della Val Padana e lungo il litorale del Veneto, la situazione risulta essere ben diversa sulle nostre regioni centro-meridionali. Al Centrosud si fa sentire l'azione dell'anticiclone nord-africano con aria calda in arrivo dall'entroterra tunisino. Registrate nel corso del pomeriggio temperature massime tra 32-34°C sulle aree interne del Centro e costa Adriatica con punte fino a 37-38°C nell'hinterland di Pescara. Al Sud su entroterra Barese, in Calabria nella Valle del Crati, nonché in Sicilia su Messinese e Ragusano, valori più bassi lungo i litorali tirrenici ma in un contesto generalmente umido e afoso.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati