Redazione 3BMeteo
25 aprile 2019
ore 17:08
Redazione 3BMeteo
tempo di lettura
1 minuto, 26 secondi
 Per tutti

Festa della Liberazione dai due volti in Italia. Mentre al Nord prosegue la fase di maltempo con piogge diffuse, temporali a tratti intensi a ridosso dell'arco alpino e valori termici pressoché ovunque inferiori ai 20°C, i versanti tirrenici del Centro e del Sud sperimentano temperature dai tipici connotati estivi in presenza di un flusso di correnti calde e secche di origine africana, che portano in carico ingenti quantitativi di pulviscolo sahariano e danno luogo a cieli tipicamente lattiginosi.

FINO A 33°C IN CAMPANIA - 25 aprile da estate piena in Campania, in particolar modo nelle pianure interne non mitigate dai venti di brezza: come rilevato dalle centraline della rete Lineameteo e di Campanialive, si registrano picchi di 33°C a Caserta, in provincia di Napoli (Acerra, Boscoreale) e nell'entroterra salernitano e massime fino ai 31-32°C nell'hinterland di Avellino e Benevento. In Sicilia si evidenziano punte di 30-31°C lungo i litorali della provincia di Ragusa, mentre l'area ionica - interessata al mattino da nubi medio-alte e qualche piovasco - non supera generalmente i 22-24°C. Primi 30°C del 2019 anche nel Lazio - in provincia di Frosinone - e in Umbria, nelle valli tra Terni e Rieti. Degni di menzione anche i picchi di 29°C del Viterbese, i 27-28°C di Roma e dell'entroterra barese e foggiano, i 26°C di Firenze e L'Aquila, i 25°C di Campobasso e i 24°C di Potenza.

Nel corso del weekend le temperature tenderanno ad abbassarsi sensibilmente per l'afflusso di correnti più fresche e umide dai quadranti nordoccidentali legate ad una nuova perturbazione di origine nord-atlantica.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati