22 settembre 2022
ore 23:52
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 50 secondi
 Per tutti

LA SITUAZIONE - Un vortice di bassa pressione centrato sull'Ucraina continua a pilotare verso il Mediterraneo centrale e l'Italia correnti di aria fresca, per non dire fredda, di lontana estrazione artica. Queste correnti entrano in contatto in corrispondenza delle Isole Maggiori con aria calda e umida proveniente dal nord Africa relativa ad una bassa pressione  stimolata dall'arrivo di aria calda dall'anticiclone tropicale in rimonta da ovest. La Sicilia orientale è particolarmente vulnerabile a queste situazioni ed è infatti proprio tra le province di Catania, Siracusa e Ragusa che si registrano gli apporti pluviometrici più significativi fino a 40mm con anche delle piccole e locali criticità per allagamenti nella giornata di mercoledì e fino a 18mm nelle ultime ore con un coinvolgimento anche del settore settentrionale. Qualche pioggia ha interessato anche la Sardegna ma nel complesso meno incisiva con accumuli massimi di 6-8mm per il momento. Sotto il profilo climatico da segnalare temperature ancora abbondantemente sotto media nei valori minimi soprattutto al Nord. Raggiunti all'alba valori fino a 6-7°C in Emilia Romagna e fino a 4-5°C sulle colline del Chianti in Toscana. Freddo atipico anche sulle colline tra Lazio e Abruzzo, sfiorati gli 0°C a L'Aquila. Minime sotto ai 10°C anche in Calabria nel Cosentino. Sono valori da prima decade di novembre.

L'EVOLUZIONE - la saccatura fredda orientale avrà ancora una certa influenza seppur via via meno incisiva sulle nostre Isole Maggiori fino alla giornata di venerdì, quindi avremo ancora nuvolosità irregolare e qualche pioggia anche a carattere di rovescio o temporale mentre il campo barico più elevato garantirà condizioni più soleggiate sui settori peninsulari. Successivamente nell'arco del weekend la circolazione cambierà radicalmente connotati, sull'Italia è infatti attesa un'intensa perturbazione atlantica che porterà i suoi effetti maggiori, almeno in una prima fase soprattutto al Centro Nord. Ma vediamo intanto il tempo per le prossime ore e la giornata di domani 

METEO GIOVEDÌ PROSSIME ORE: Nord in prevalenza soleggiato pur con qualche annuvolamento sparso al nordovest e in corrispondenza dei settori prealpini centro orientali. Centro, nuvolosità sparsa lungo l'Adriatico ma con scarsa probabilità di fenomeni anche se non esclusi. Soleggiato su Umbria e regioni tirreniche. Sud qualche innocuo addensamento tra Molise e Gargano, nuvolosità irregolare su Sardegna soprattutto meridionale e tra Sicilia e bassa Calabria ionica con possibilità di piovaschi e di qualche isolato temporale, localmente anche intenso. Più sole altrove. Temperature stazionarie o in lieve calo a est. Venti tesi tra Est e Nordest con mari mossi, anche molto mossi i bacini orientali. 

METEO VENERDÌ: Nord sole prevalente con tendenza in serata a velatura e stratificazioni in ispessimento da ovest e tendenza in nottata a qualche prima pioggia al Nordovest. Centro, tempo stabile e soleggiato con qualche addensamento serale sull'alta Toscana. Sud nuvolosità variabile su Sardegna meridionale e Sicilia con qualche isolato piovasco in Sicilia. Variabilità e locali isolati fenomeni anche sulla Calabria meridionale ionica. Soleggiato altrove. Temperature stazionarie o in aumento. Venti ancora tesi tra Est e Nordest ma in rotazione da SE su Sardegna e Tirreno centro settentrionale. Mari mossi o molto mossi i bacini orientali, poco mossi gli altri.


Seguici su Google News


Articoli correlati