12 settembre 2021
ore 23:57
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 9 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

TEMPORALI DIURNI, TOCCA ALLA SARDEGNA. Mentre stanno andando attenuandosi i temporali nell'estremo Sud Italia, è sulle zone interne della Sardegna che nel corso del pomeriggio si stanno sviluppando alcuni temporali. Sono le zone interne orientali ad esserne coinvolte, con qualche scroscio che riesce a sconfinare fino alla costa tirrenica centro-meridionale.

ROVESCI E TEMPORALI SU PUGLIA E CALABRIA IONICA. E' stata una mattinata instabile sull'estremo Sud Italia, soprattutto in Puglia e su alcune zone della costa ionica della Calabria. Si sono avuti frequenti rovesci ed anche qualche temporale sul lato adriatico. Fenomeni piuttosto insistenti hanno interessato in particolare la zona di Bari, dove gli accumuli pluviometrici hanno localmente sfiorato i 30mm. Risparmiata invece la Puglia settentrionale, dove si sono avute anche belle schiarite.

FRESCO ALL'ORA DI PRANZO SUL BASSO ADRIATICO. L'instabilità proseguita per tutta la mattinata ha impedito alle temperature diurne di salire sulla Puglia centro-meridionale, bloccando la colonnina anche sotto i 20°C su alcune zone. Non si va oltre i 19°C infatti sul Leccese interno, 20°C sulla costa, localmente solo 21°C sul Tarantino.

QUALCHE TEMPORALE SUL MESSINESE TIRRENICO. Anche la Sicilia è stata interessata da alcuni fenomeni di instabilità, innescati da temporali che dal basso Tirreno hanno raggiunto il Messinese tirrenico, anche se nel corso del mattino sono andati attenuandosi.

SITUAZIONE. Il fronte temporalesco che sabato si è avvicinato all'Italia meridionale provenendo dal basso Tirreno ha investito dalla serata di ieri la Sicilia orientale e la Calabria provocando pesanti nubifragi, allagamenti e grandinate, con innumerevoli disagi. Nel corso della notte ha iniziato a mollare la pressa, trasferendosi in Puglia dove si attarda nella mattinata di domenica, seppur con fenomeni più attenuati. Condizioni più stabili invece sul resto d'Italia, grazie al rinforzo di un campo di alta pressione in estensione dal Mediterraneo occidentale verso la nostra penisola.

SICILIA. Tutta la Sicilia orientale è stata investita dal maltempo con nubifragi e grandinate, ma in particolare nella zona di Catania si sono avute le maggiori criticità, con centralino dei Vigili del Fuoco che ha ricevuto centinaia di chiamate a causa di alberi caduti in diverse zone della città, alcuni dei quali su automobili parcheggiate, danneggiandole gravemente. Nelle aree meridionali della città decine di edifici sono stati scoperchiati, molte strade sono state allagate e trasformate in fiumi e le piazze in laghi. Problemi anche nei collegamenti aerei con decine di voli dirottati verso scali diversi da quello di Catania.

Nei seguenti video la situazione a Catania:

Difficoltà si sono avute anche sulle Eolie a causa di un violento temporale transitato nel tardo pomeriggio che ha costretto molti turisti a rimanere all'interno delle proprie abitazioni a Lipari o in negozi, colti all'improvviso dagli allagamenti.

Nel primo mattino di domenica una nuova cella temporalesca si è portata dal basso Tirreno al Messinese tirrenico, attenuandosi poi una volta inoltratasi verso l'entroterra.

CALABRIA. Il maltempo non ha risparmiato la Calabria ed ha coinvolto soprattutto il versante ionico con piogge, temporali e grandinate da cui sono conseguiti pesanti allagamenti. In particolare nel Catanzarese è stato colpito il comune di Soverato dove si sono avuti pesanti allagamenti, così come in altri comuni del versante ionico. In tutto sono stati impegnati 50 unità con otto automezzi, motopompe e idrovore. Nelle notte i fenomeni si sono comunque attenuati e nel primo mattino di domenica si segnala solo qualche rovescio su alcune zone della costa ionica. La rete Arpcal ha registrato accumuli pluviometrici fino a 170mm a Monasterace Superiore, 107 Soverato, 104 Petronà, 91 Roccelletta, 79 Roccabernarda, 74 Cirò, 56 Cassano, 55 Crotone Salica.

Nei seguenti video la situazione ieri sera a Soverato (CZ):

PUGLIA. Con le prime ore del mattino di domenica il maltempo si è spostato sulla Puglia e condiziona soprattutto il Salento e le Murge, oltre al Metapontino in Basilicata. Si segnalano piogge, rovesci ed anche temporali sul versante adriatico pugliese, anche se con intensità più attenuata rispetto a Sicilia e Calabria.

METEO PROSSIME ORE. Una residua instabilità si attarderà al mattino sulle estreme regioni meridionali, con piogge e qualche rovescio su Salento e Calabria ionica, anche temporalesco sul versante adriatico. In giornata ancora qualche rovescio o breve temporale su est Sicilia, Calabria interna e Lucania, ma anche su Sardegna tirrenica, ovunque in esaurimento serale. Condizioni anticicloniche sul resto d'Italia con prevalenza di bel tempo, ad eccezione di annuvolamenti sparsi nel pomeriggio sui rilievi alpini ed appenninici ed una certa variabilità diurna sulle Alpi centro-orientali, con qualche isolato rovescio in esaurimento in serata. Temperature in lieve aumento, più apprezzabile al Sud. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.  Per l'evoluzione prevista per la prima parte della prossima settimana clicca qui.

Meteo Italia domenica
Meteo Italia domenica

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati