22 novembre 2022
ore 23:55
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 26 secondi
 Per tutti

ORE 21:00 CONTINUA A NEVICARE AL PASSO PORDOI - Continua a nevicare copiosamente al Passo Pordoi (2.239m) sulle Dolomiti al confine tra Veneto e Trentino-Alto Adige.

ORE 18:00 La tempesta di Santa Cecilia ha portato, com'era nelle attese, nevicate sulle zone alpine e prealpine. Ma la neve è scesa fino a quote relativamente basse sul Piemonte in mattinata, in particolare nel Cuneese grazie alle minime molto basse (+1.3°C la minima di Cuneo). Fiocchi e leggere spolverate fino a 550/600m nella zona di Mondovì (CN). Oltre 20 centimetri sopra i 1000m sull'Appennino alessandrino e nello spartiacque ligure tra le province di Alessandria, Genova e Savona.

Sulle Alpi e le Prealpi la situazione varia molto a seconda delle zone. Sui settori orobici siamo intorno ai 20cm freschi al di sopra del 2000m ma con la neve che scende fino a 1000/1200m. Solo una spolverata invece in Valle d'Aosta sempre a quelle quote. Sui settori alpini orientali quote decisamente più basse, mediamente intorno ai 700/900m ma localmente fino ai 500m in Valsugana dove la precipitazione è più intensa. Come accumuli siamo intorno ai 15/20 cm sopra ai 1200m, 1400m sulle Prealpi.

In Appennino la quota è generalmente più elevata, escluso in Liguria dove la neve è caduta mediamente fino a 700-900m e sul Pavese fino a 800/1000m. Sull'Appennino emiliano nevica bene intorno ai 1000/1200m con accumuli fino a 10-15cm, mentre la quota neve risulta in calo sull'Appennino romagnolo, marchigiano e toscano sui 1300/1500m. 

Sull'Appennino centrale nevica dai 1300/1600m, a tratti anche copiosamente, specie nella zona di Campo Imperatore in Abruzzo. Nelle prossime ore quota neve in ulteriore calo.


Seguici su Google News


Articoli correlati