14 maggio 2022
ore 13:15
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 10 secondi
 Per tutti
Montreal (Immagine di archivio)
Montreal (Immagine di archivio)

La risalita di calde correnti di matrice subtropicale attraverso i paesi orientali degli USA raggiunge addirittura il Canada, coinvolgendo stati come Ontario, Quebec e New Brunswick. Si tratta di una lingua rovente che coinvolge anche parte del nord statunitense, parzialmente mitigata solo nella zona dei Grandi Laghi. Le correnti calde alimentano un vasto anticiclone posizionato con i suoi massimi al confine orientale tra Canada e USA, dove si sono raggiunte temperature da record per la prima metà del mese di maggio.

Punte di ben 34°C sono state registrate venerdì nel Quebec, a La Tuque e a La Baie, 32°C a Miramichi nel New Brunswick, mentre valori analoghi si ritrovano sotto il confine USA con 33°C su diverse località del Wisconsin e nell'Illinois, 32°C a Chicago.


Si tratta di un'ondata di caldo anomalo che ha però le ore contate. Da ovest infatti si sta avvicinando un'area depressionaria alimentata da flussi di aria fredda in discesa dal Canada nordoccidentale che si sposta rapidamente verso est, accompagnando un fronte carico di rovesci destinati a raggiungere entro la fine della settimana le zone attualmente roventi. Tra Ontario e Quebec è atteso un ridimensionamento delle temperature anche di oltre 10°C in 48 ore, con la colonnina di mercurio che si riporterà su valori più consoni a quelli del periodo.


Seguici su Google News


Articoli correlati

3BMeteo si veste di rosa

×