25 novembre 2019
ore 22:00
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 47 secondi
 Per tutti

Continuano le ultime piogge sul Piemonte occidentale, anche se ormai molto attenuate rispetto all'intensità raggiunta nel corso del fine settimana. Tutta acqua che va a riversarsi nei corsi d'acqua, tra il cui quello principale della regione. Il Po è in piena ma le stazioni di rilevamento più a monte iniziano a segare una decrescita della portata del fiume, mentre avvicinandosi alla città i livelli rimangono molto elevati, oltre il livello di pericolo. Ai Murazzi, nel pieno centro del capoluogo piemontese, l'idrometro segna 4,83 metri, dopo aver raggiunto un picco di 4,89 nel primo mattino di oggi, lunedì.

A Moncalieri, alle porte di Torino, l'idrometro ha superato il livello di pericolo fissato a 6,4 metri alle ore 14 di domenica ed è salito ulteriormente fino a 7,02 metri nella mattinata di lunedì. È sott'acqua l'ex idrovolante e alle Vallere, nei pressi di Moncalieri, il Po è uscito dagli argini arrivando a minacciare le case.

In centro città il livello di pericolo è stato superato a partire dalle ore 20 di domenica, quando l'idrometro dei Murazzi ha superato i 4,73 metri ed è salito ulteriormente nella notte, seppur di poco, mantenendosi costante intorno ai 4,8. I circoli remieri che si snodano lungo il corso del fiume nel centro di Torino restano chiusi e nelle ultime 48 ore molti sono stati i danni ed i disagi provocati dalla piena. Al circolo Armida un albero alto più di 40 metri si è schiantato su un motoscafo, distruggendolo. Al circolo Eridano sono andate distrutte due caldaie. 'Per fare fronte alle spese non riusciremo ad adempiere agli investimenti che il Comune, proprietario della struttura, ci impone. Abbiamo bisogno che la Città non pretenda l'impossibile e ci venga incontro. Da soli non possiamo farcela' - fa presente il Presidente del circolo.

Molte scuole rimarranno chiuse oggi nei dintorni di Torino, a Brandizzo, Osasio, Candiolo, Piobesi, Volvera e Rocca. Svolgimento regolare delle lezioni invece nel capoluogo. Intanto l'onda di piena procede verso valle e si appresta ad attraversare anche il resto della Pianura Padana. A Piacenza sono già in corso alcune evacuazioni nelle aree golenali e nei prossimi giorni toccherà infatti a Lombardia. Emilia e Veneto ricevere l'onda di piena. Ecco la situazione in tempo reale vista dalla webcam di Piazza Vittorio, nel centro della città.

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Precipitazioni previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Temperature previste nei prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici.

Per conoscere in tempo reale dove sta piovendo o nevicando consulta la nostra sezione Radar, con immagini in Real Time delle precipitazioni sia a livello nazione che regionale.

Per conoscere in tempo reale la situazione del traffico sulle nostre principali strade e autostrade italiane consulta la sezione TRAFFICO.

Sei amante dello sci? Consulta la nostra sezione neve con tutti le informazioni su numero di impianti aperti, altezza neve e tanto altro per tutti i comprensori italiani e non solo.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati