25 agosto 2020
ore 23:46
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 49 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

SITUAZIONE. Si sono esauriti con la notte i forti temporali che tra il pomeriggio e la sera di lunedì hanno coinvolto diverse zone d'Italia. Fenomeni intensi hanno riguardato soprattutto l'Umbria, la Toscana, le Marche, la Puglia e l'Abruzzo. Disagi sono stati segnalati in provincia di Arezzo per le forti precipitazioni e per le intense raffiche di vento, che hanno richiesto numerosi interventi dei Vigili del Fuoco. Le zone più colpite  sono state la Valdichiana e il Valdarno per le piante o per i grossi rami abbattuti dalla furia del vento. Rovesci e temporali hanno raggiunto parte della Puglia, Basilicata e Molise, con fenomeni che in questo caso proseguono localmente nelle prime ore del mattino, come sta avvenendo sul Gargano.

Al Nord temporali su Verbano e Biellese, nonché su Liguria e sulla fascia alpina. Un violento temporale ha interessato Cortina d'Ampezzo provocando allagamenti diffusi e trasformando molte strade in torrenti. Alcuni piccoli corsi d'acqua sono esondati, diversi gli scantinati allagati dalla pioggia.

Nel frattempo va rinforzando l'alta pressione dall'Europa occidentale e il tempo subirà una stabilizzazione rispetto a lunedì, anche se qualche fenomeno temporalesco sparso sarà ancora possibile. Vediamo quindi come evolverà il tempo nelle prossime ore.

METEO MARTEDÌ. Il fronte giunto lunedì scivola verso sud e rimarrà in azione sul basso Adriatico nella prima parte della giornata, dando luogo ancora a qualche rovescio sull'alta Puglia e nel pomeriggio anche ad alcuni temporali tra Murge e Salento. Qualche fenomeno diurno si svilupperà poi lungo la dorsale appenninica, in prevalenza debole e sparso tra il settore toscano e quello calabro-lucano, ma tutti i fenomeni tenderanno ad esaurirsi in serata. Sul resto d'italia sono attese invece condizioni più stabili e soleggiate, grazie al rinforzo dell'alta pressione. Le temperature recupereranno qualche grado al Nord, in Sardegna e sull'alto Tirreno, mentre caleranno su centrali adriatiche e Sud, raggiunti dagli ultimi refoli freschi al seguito del fronte. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per l'evoluzione per i giorni successivi clicca qui.

Meteo Italia martedì
Meteo Italia martedì


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati