15 marzo 2021
ore 23:56
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 42 secondi
 Per tutti
Meteo Italia lunedì
Meteo Italia lunedì

SITUAZIONE. Incanalate in un intenso flusso di correnti settentrionali che traggono origine dall'Artico due perturbazioni nord atlantiche stanno interessando parte d'Italia. Una, giunta domenica, si attarda sulle regioni meridionali e provoca tempo instabile su medio-alta Puglia, Molise, Basilicata, Calabria e nord Sicilia, anche con temporali. L'altra si sta addossando alle Alpi confinali e determina la ripresa delle nevicate sul settore centro-occidentale, soprattutto sulle zone di confine. In mezzo l'Italia può però beneficiare di una tregua più soleggiata.

INSISTONO LE PIOGGE AL SUD CON NEVE A BASSA QUOTA. La perturbazione giunta nel weekend non molla ancora la presa sulle regioni meridionali, interessando nelle ore pomeridiane soprattutto la Puglia ma anche le zone interne della Campania, l'alta Calabria e il nordest della Sicilia. Segnalati accumuli pluviometrici fino a 20mm dalla mezzanotte sul Gargano, dove la neve cade a partire dai 600m. Qualche rovescio anche sull'entroterra marchigiana e sul Grossetano.

FORTE MAESTRALE, FOHN AL NORDOVEST. Il Maestrale continua a spazzare l'Italia anche nel pomeriggio di lunedì, con raffiche che al Sud toccano i 90km/h in Sicilia, Calabria e sull'Appennino campano e lucano. Al Nordovest soffiano raffiche di fohn fino a 80km/h sul Torinese.

NEVICA IN VALLE D'AOSTA. Il fronte che si è addossato alle Alpi provenendo dal Nord Europa sta dando luogo ad un'intensificazione delle nevicate sulla Valle d'Aosta, soprattutto lungo le aree di confine con Francia e Svizzera. Nevica forte a Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco, dove tra stanotte e il primo pomeriggio di oggi sono caduti ormai 50cm. Nevica anche a La Thuile, Valgrisenche, Chamois, Cervinia, Gressoney, Torgnon e Champoluc, mentre procedendo verso sudest i fenomeni appaiono sempre più deboli, fino ad assenti verso il confine con il Piemonte.

NEVE DAI 500M IN PUGLIA. L'aria fredda che affluisce dalle latitudini settentrionali permette alla neve di cadere a quote molto basse anche al Sud. In Puglia i fiocchi raggiungono i 500m, localmente anche più in basso. Nella notte segnalati anche alcuni temporali di neve sempre in Puglia. Nevica anche a Potenza, con i fiocchi che riescono ad imbiancare, trasportati da raffiche di vento che rendono la precipitazione a carattere di bufera.

TEMPORALI SU CALABRIA TIRRENICA E NORD SICILIA. La parte più avanzata della perturbazione sta agendo sulle estreme regioni meridionali, con rovesci anche temporaleschi sulla Calabria tirrenica e sul nord della Sicilia, in particolare sul Messinese tirrenico. Si tratta di fenomeni sospinti dal forte Maestrale che soffia sul Tirreno e che addossa le masse d'aria instabili ai versanti sopravvento calabresi e siciliani.

RAFFICHE DI MAESTRALE FINO A 80-100KM/H. Soffia molto teso il Maestrale su gran parte d'Italia, in particolare al Centro-Sud. Segnalate raffiche di 80-90km/h tra bassa Calabria e Messinese, ma con punte di 100km/h sui crinali appenninici tra Lazio ed Abruzzo.

TORNA A NEVICARE SULLE ALPI CENTRO-OCCIDENTALI. Intanto la nuova perturbazione in discesa dal Nord Europa si sta addossando alle Alpi centro-occidentali, con ripresa delle nevicate in Valle d'Aosta, dove tra sabato e domenica sono già caduti fino a 40cm di neve fresca lungo le vallate al confine con la Svizzera. Un po' di neve anche sui confini lombardi e alto atesini.

METEO ITALIA PROSSIME ORE. Le regioni meridionali faranno ancora i conti con qualche pioggia o rovescio si attarderà così soprattutto tra Puglia, bassa Calabria tirrenica, Lucania e nord Sicilia, qualche temporale al mattino tra Molise e Gargano e sul Messinese; nevicate a quote collinari (400/600m sull'Appennino, 900m in Sicilia), ma con fenomeni che tenderanno ad esaurirsi lasciando spazio a graduali schiarite. Sul resto d'Italia pausa più soleggiata, ad eccezione delle regioni settentrionali dove si scorgeranno gli effetti di una nuova perturbazione in arrivo dalle latitudini settentrionali. Le nubi andranno aumentando, seppur solo alte e stratificate, ma sui confini alpini tornerà a nevicare, già dai 500/800m. Il fronte si avvertirà anche in Sardegna, dove sono attesi alcuni rovesci in giornata sulle zone occidentali. Temperature in calo al Centro-Sud, dove soffierà un forte Maestrale. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per le previsioni fino a metà settimana clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati