27 giugno 2022
ore 23:57
di Carlo Migliore
tempo di lettura
1 minuto, 38 secondi
 Per tutti

GIUGNO 20222 DA RECORD - Com'era nelle attese l'ondata di caldo africano sta infrangendo diversi record storici per il mese di giugno ma prima di dare letteralmente i numeri, una premessa. Sul territorio Nazionale esistono diverse reti di rilevamento associate a migliaia di stazioni meteorologiche, moltissime delle quali non riconosciute. Diventa quindi abbastanza complesso stabilire se questa o quella località abbiamo effettivamente superato un record storico, bisogna di fatto seguire le vie ufficiali e le vie ufficiali rischiano sicuramente di perdersi qualche dato. Detto questo, passiamo ai numeri di questa giornata. 

LE PIU' CALDE - Ben 4 le stazioni ufficiali che hanno raggiunto i 40°C di temperatura, quella di Roma Urbe, quella di Guidonia (41°C), quella di Firenze e quella di Viterbo. Tutte e 4 hanno battuto il loro precedente record di giugno. Ma la sfilza dei record non finisce qui, record assoluto per giugno anche a Ciampino con 39C°Arezzo con 38°C,  Latina con 37.6°C e a Perugia con 38°C. Altre città caldissime che hanno sfiorato il precedente record storico Grosseto con 36°C, Caserta con 38°C, Frosinone con 37°C. Queste città sono state in condizioni di caldo torrido quindi con assenza di umidità significativa (UR

LE PIU' AFOSE - Altre città invece hanno sofferto condizioni parecchio afose, in particolare sul medio Adriatico, la Sardegna e la fascia ionica. Non devono quindi trarre in inganno valori massimi come i 28°C di Bari, 29°C di Reggio Calabria, 31°C di Siracusa, Brindisi e Catanzaro o i 32°C di Cagliari dove l'umidità relativa ha superato il 60-70% e in taluni casi raggiunto anche l'80% con temperature apparenti percepite ben oltre la soglia dei 40°C e disagio fisico massimo. L'umidità della costa ionica è stata anche la causa della formazione di banchi nebbiosi bassi, noti come "Lupa" un fenomeno che è estremamente raro in estate.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati