14 luglio 2020
ore 20:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 10 secondi
 Per tutti
Alluvione a Rize (Turchia). Fonte immagine: Alerta Cambio Climatico via twitter)
Alluvione a Rize (Turchia). Fonte immagine: Alerta Cambio Climatico via twitter)

Una forte ondata di maltempo ha coinvolto negli ultimi giorni il settore settentrionale della Turchia, in particolare le aree affacciate al Mar Nero. Sul nordest dello stato, in pieno continente asiatico, un'area di bassa pressione situata qualche chilometro più a nord ha scatenato piogge e temporali accompagnati da intense grandinate. Ne sono conseguiti allagamenti, smottamenti ed esondazioni dei corsi d'acqua con conseguenze devastanti.


Quattro vittime a Rize, città sulla costa della Turchia nordorientale affacciata al Mar Nero, intere abitazioni sono andate distrutte o gravemente danneggiate, diverse automobili sono state inghiottite da frane anche di grandi dimensioni. Le ultime piogge sono ancora in corso nella giornata di oggi, martedì, sulla costa nordorientale turca, anche se ormai molto attenuate rispetto all'inizio della settimana quando hanno raggiunto la massima intensità.


Il nucleo di maltempo si è ora spostato sulla confinante Armenia, dove le condizioni meteorologiche sono decisamente peggiorate e nelle prime ore della giornata si sono scaricati violenti temporali con grandine. Anche in questo caso i danni sono notevoli, con esondazioni e allagamenti e strade ricoperte di chicchi di grandine.


Segui in diretta l'evoluzione consultando la nostra sezione SATELLITI.

Per la tendenza meteo consulta le nostre previsioni a medio e lungo periodo.

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati