13 marzo 2021
ore 11:54
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 25 secondi
 Per tutti
Il ciclone tropicale Habana vista dal satellite
Il ciclone tropicale Habana vista dal satellite

Se fino a 24 ore fa non era per nulla scontata la rotta che avrebbe intrapreso il ciclone tropicale Habana, in azione sull'Oceano Indiano, oggi le sue intenzioni appaiono molto più chiare. Il sistema tropicale, che fino a ieri si presentava come equivalente di categoria 4, si è deciso a mettersi in moto verso ovest e punta molto minaccioso le Mauritius. Al momento si trova alle coordinate 20.7S 70.2E, ovvero 500km ad est di Port Mathurin, l'isola più orientale della Repubblica di Mauritius, nella dipendenza di Rodrigues.

Si tratta di un sistema tropicale particolarmente longevo, visto che è da ormai più di una settimana in vita nell'Oceano Indiano e ha aspettative di vita ancora piuttosto lunghe. Si sta spostando verso est alla velocità di 10km/h, anche se la sua potenza si è parzialmente ridotta rispetto a venerdì ed è stato declassato all'equivalente di categoria 2, con venti che comunque sfiorano i 200km/h e sollevano onde alte fino a 11 metri. Dopo aver tentennato segnando il passo nel mezzo dell'Oceano ora si è messo decisamente in marcia verso le Mauritius, tanto che la prossima settimana potrebbe anche effettuare il landfall o comunque transitare in prossimità della costa.

La nuova rotta prevista del ciclone tropicale Habana
La nuova rotta prevista del ciclone tropicale Habana

Nel frattempo però perderà ulteriore energia e tra domenica e lunedì verrà declassato dapprima all'equivalente di categoria 1, poi a normale tempesta tropicale, intensità con la quale si potrà presentare nei pressi della Capitale Port Louis, verso la metà della prossima settimana. Quanto basterà per innescare venti con raffiche fino a circa 90km/h e piogge e temporali anche di forte intensità, capaci di scaricare ingenti quantitativi di acqua.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati