18 ottobre 2022
ore 8:44
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 38 secondi
 Per tutti
Il tifone Nesat visto dal satellite
Il tifone Nesat visto dal satellite

Dopo essere transitato poco a nord delle Filippine il tifone Nesat, equivalente alla categoria 1 degli uragani atlantici, continua il suo viaggio verso ovest. Si trova ora alle coordinate 18.2N 113.7E, ovvero a poco più di 300km ad est dell'isola di Hainan e poco più di 400km a sud di Hong Kong, mentre si sposta verso ovest alla velocità di 18km/h. Nesat ha perso comunque parte della sua intensità, essendo declassato dall'equivalente di categoria 2 alla attuale categoria 1, ma intorno al suo centro soffiano venti le cui raffiche superano i 140km/h e sollevano onde alte più di 10 metri.


Nonostante la relativa lontananza di Nesat dalla costa cinese in cui si trova Hong Kong, è in grado di influenzare il tempo con piogge abbondanti e venti forti in grado di provocare intense mareggiate, tanto che le autorità locali hanno sconsigliato ai cittadini di avvicinarsi alle zone costiere. La preoccupazione è ancora maggiore per l'isola di Hainan. Anche in questo caso non è previsto un landfall del ciclone sulla terraferma, ma il suo passaggio particolarmente ravvicinato al sud dell'isola sarà causa di piogge torrenziali almeno fino a mercoledì, oltre che di mareggiate sui litorali meridionali e al possibile fenomeno dello 'Storm Surge'.

La rotta prevista di Neisat
La rotta prevista di Neisat

Ma la preoccupazione maggiore è per la costa vietnamita. Tra giovedì e venerdì prossimi è atteso il landfall sulla città di Dong Hoi, nella provincia di Quang Bin, anche se in quel momento Nesat verrà declassato ulteriormente a tempesta tropicale. I suoi venti soffieranno con raffiche fino a 80km/h provocando mareggiate e piogge intense sulla costa centrale del Vietnam. Rapidamente il centro di Nesat si inoltrerà verso le zone interne e il confine con il Laos, perdendo ulteriore energia e declassando a depressione tropicale. Sono attese comunque piogge molto intense anche sull'entroterra vietnamita, sul Laos e addirittura sulla Thailandia orientale.


Seguici su Google News


Articoli correlati