17 luglio 2020
ore 20:10
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 10 secondi
 Per tutti
Alluvioni in India in un'immagine di archivio
Alluvioni in India in un'immagine di archivio

Già da giugno l'India è alle prese con piogge monsoniche che mietono danni e vittime, ma negli ultimi giorni il monsone indiano è divenuto particolarmente intenso sul Golfo del Bengala, accompagnato da un teso flusso di correnti sudoccidentali che impattano non lontano dalla catena dell'Himalaya, innescando piogge che negli ultimi giorni hanno assunto carattere alluvionale. Qui scorre il fiume Brahmaputra, che attraversa lo stato dell'Assam, nell'estremo settore nordorientale indiano, la cui portata è cresciuta sensibilmente esondando e allagando diverse zone. Tra queste il Parco Nazionale di Kaziranga, dove sono morti 66 animali a causa degli allagamenti, mentre altri 170 sono stati messi in salvo.

Ma il bilancio delle vittime è impressionante ed è salito a 77 giovedì nell'ultimo mese, residenti in oltre 4500 villaggi in 30 distretti dell'Assam, tutti colpiti dalle alluvioni. Qui le uniche cose che si vedono affiorare dall'acqua sono i tetti delle capanne sommerse e le piantagioni di iuta.Le amministrazioni distrettuali hanno istituito 487 campi di soccorso in 30 distretti con più di 2 milioni di sfollati, mentre le piogge monsoniche continuano a cadere abbondanti da ormai una settimana.


Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Per sapere se sono previste eventuali allerte sulla tua località, e di che tipo, consulta la nostra sezione Allerte

Per conoscere nel dettaglio lo stato dei mari e dei venti clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati