14 marzo 2021
ore 23:45
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
5 minuti, 1 secondo
 Per tutti
Meteo Italia domenica
Meteo Italia domenica

SITUAZIONE. Sospinto da intense correnti nord atlantiche un fronte ha raggiunto l'Italia a partire dall'arco alpino e si sta estendendo verso sud. I suoi effetti si traducono in un deciso incremento dell'instabilità a partire dalle regioni settentrionali, già alle prese con fenomeni anche temporaleschi, e con un aumento della nuvolosità sulle regioni centrali e su quelle meridionali tirreniche, dove cominciano le prime locali piogge.

PERTURBAZIONE ORMAI ATTIVA SUL CENTRO ITALIA. Continua a progredire verso sud il fronte giunto dal Nord Europa e dopo aver interessato parte del Settentrione estende i suoi effetti anche alle regioni del Centro Italia. Sardegna, Toscana e Lazio sono state raggiunte da rovesci e temporali con fenomeni che iniziano a sconfinare fino alla Campania nel corso del pomeriggio di domenica. Si segnalano inoltre temporali a tratti che coinvolgono parte del versante centrale adriatico, tra Marche ed Abruzzo, oltre alla Romagna.

BORA SULL'ALTO ADRIATICO. Intanto i venti si sono disposti da est-nordest sull'alto Adriatico e la Bora spazza il Triestino nel pomeriggio di domenica ma anche il resto del Friuli e parte del Veneto orientale, con raffiche fino a 100km/h sul litorale friulano.

VENTO FORTE, INCENDI IN PIEMONTE. Le forti raffiche di vento secco che stanno spazzando il Nordovest creano le condizioni favorevoli per il divampare di alcuni incendi sui boschi piemontesi. E' sul Verbano che si registrano le condizioni più critiche, con le fiamme che iniziano ad avvolgere i boschi nella zona di Ornavasso.

TEMPORALI E NEVE A 500M SUL MEDIO-ALTO ADRIATICO. Il fronte che sta attraversando le regioni centro-settentrionali sta scaricando rovesci e temporali su Toscana interna, Marche ed estremo Nordest. Iniziano ad essere importanti gli accumuli pluviometrici su alcune zone del Friuli VG, con punte ormai di 30mm tra Goriziano e Triestino. Sull'Appennino centro-settentrionale si assiste ad un notevole raffreddamento, con la neve che cade già a partire dai 500m sulle Marche.

TEMPORALI ANCHE IN TOSCANA. A fine mattinata rovesci anche temporaleschi hanno cominciato a generarsi fin su tratti della Toscana. In particolare e sui settori più interni orientali che si registrano i fenomeni più intensi, con accumuli pluviometrici che sfiorano i 30mm tra le zone di Pistoia, Prato e Firenze, dove sono in corso anche locali grandinate.

ROVESCI E TEMPORALI SU EMILIA E TRIVENETO. Passano le ore e la mattinata continua a presentarsi instabile sulle regioni settentrionali. Sono soprattutto le aree nordorientali a ritrovarsi coinvolti nei fenomeni più importanti, con temporali che in Emilia avanzano verso est e raggiungono ormai le coste adriatiche e il Delta del Po al confine con il Veneto. Anche su alto Veneto e Friuli VG insistono rovesci a tratti temporaleschi, mentre la neve cade già a partire dai 600/800m, non solo sulle Alpi orientali ma anche sull'Appennino Emiliano, durante i fenomeni più intensi.

La neve ha imbiancato anche Sestola (MO), sull'Appennino Emiliano
La neve ha imbiancato anche Sestola (MO), sull'Appennino Emiliano

BUFERE SULLE ALPI, TEMPORALI DI NEVE. Il fronte che ha valicato nella notte l'arco alpino ha innescato nevicate già dalla serata di sabato, soprattutto sui settori di confine, mentre al mattino iniziano già ad esaurirsi i fenomeni sulle Alpi occidentali, dove sono in corso però sostenute bufere di vento. Rovesci anche intensi impegnano invece i rilievi lombardi e di Trentino, Alto Adige, Veneto e Friuli, addirittura segnalati temporali di neve nel Cadore e sulle Prealpi lombarde. L'aria fredda che spinge il fronte sta causando inoltre un brusco abbassamento delle temperature, con i fiocchi che cadono già a partire dai 400/600m.

ROVESCI SULL'ALTA VAL PADANA. Le aree periferiche dei temporali che stanno impegnando la fascia prealpina centrale sono causa di alcuni rovesci che si spingono fino all'alta pianura lombarda raggiungendo l'alto Milanese, il Bergamasco e il Bresciano. Qualche rovescio anche sull'alta pianura veneta e sul Friuli.

PIOGGE SULL'ALTA TOSCANA. La parte più avanzata del fronte impegna l'alto versante tirrenico provocando alcune piogge sulla Toscana settentrionale, in particolare le zone più interne, con accumuli pluviometrici che raggiungono i 30mm a ridosso dell'Appennino Pistoiese, anche con alcuni fiocchi di neve oltre quota 1100m.

RAFFICHE DI FOHN FINO A 100KM/h IN PIEMONTE. In Piemonte il fohn ha cominciato a soffiare con raffiche molto sostenute, in particolare sul Torinese. I venti che si incanalano nella Val Susa giungono sulla pianura intensi, tanto che sulla collina di Torino le raffiche hanno superato i 100km/h. Venti forti anche lungo l'Adriatico, dove le correnti da sudovest innescano raffiche di Garbino dalla Romagna fino all'alta Puglia.

METEO PROSSIME ORE. Farà il suo ingresso la nuova perturbazione nord atlantica, con un po' di neve sulle Alpi e alcune piogge o rovesci su Triveneto ed Emilia, anche a carattere di temporale in marcia da ovest ad est. Qualche fenomeno fin sulla Lombardia orientale, ma ovunque in esaurimento in giornata con tendenza a schiarite da ovest in serata. Instabile su gran parte delle regioni centrali tirreniche e Sardegna, possibili temporali anche con grandine tra Romagna, Marche, Toscana orientale, Umbria, ed entro sera sull'Abruzzo; fenomeni in propagazione con il passare delle ore al basso Tirreno, fino al nord della Sicilia e all'alta Puglia entro fine giornata. Neve sull'Appennino centro-settentrionale dai 900/1200m, in calo fino a 600m la sera. Schiarite invece su Nordovest, ovest Emilia ed estreme regioni meridionali, salvo addensamenti e nevischio sulle Alpi confinali centro-occidentali. Temperature in calo al Centro-Nord e deciso rinforzo del vento che tenderà a divenire di Maestrale, soprattutto sul Tirreno e intorno alle due isole maggiori, con raffiche di fohn al Nordovest e Bora sul Triestino. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per le previsioni per la nuova settimana clicca qui.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati