4 aprile 2021
ore 13:35
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 18 secondi
 Per tutti
Immagine di archivio
Immagine di archivio

VORTICE SCANDINAVO. Una vasta e profonda depressione si sta scavando sulla Scandinavia, alimentata da gelide correnti di estrazione artico-groenlandese. Sarà l'artefice delle condizioni atmosferiche che caratterizzeranno i primi giorni della nuova settimana su buona parte del continente europeo, riportandolo indietro nel tempo di un paio di mesi. Già nel corso di Pasquetta il gelo artico irromperà sul Regno Unito, sospinto da tempestosi venti settentrionali che renderanno la temperatura percepita ancora più bassa.

PASQUETTA, IRROMPE L'INVERNO SUL NORD EUROPA. Si comincia da Pasquetta, con bufere di vento e neve che spazzeranno le Isola Far Oer, dove le temperature sprofonderanno sotto zero con raffiche di vento anche superiori a 100km/h. Martedì l'aria artica si riverserà sull'Europa centrale dilagando su Francia, Belgio, Paesi Bassi, Germania, Polonia ed area carpatico-danubiana, con passaggio di piogge e rovesci che andranno a scontrarsi sui versanti settentrionali dell'arco alpino, dove assumeranno carattere nevoso fino a bassa quota.

NEVE ANCHE IN PIANURA. Nel frattempo nuovi impulsi freddi e instabili settentrionali raggiungeranno l'Europa centrale, determinando condizioni di instabilità su Germania, Polonia e Paesi Baltici dove le basse temperature favoriranno la comparsi di fiocchi di neve fino a quote basse tra martedì e mercoledì, a tratti anche in pianura. Solo dalla seconda metà della settimana le condizioni si normalizzeranno, grazie al graduale ripristino dell'anticiclone dai paesi occidentali europei che favorirà una ripresa delle temperature, l'attenuazione dei venti e il ritorno a condizioni più stabili.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati