17 maggio 2019
ore 20:40
di Alex Guarini
tempo di lettura
1 minuto, 30 secondi
 Per tutti

CRONACA ITALIA - Ci lasciamo alle spalle un giovedì di forte maltempo specie sulla Sicilia. Si conclude una settimana fortemente instabile per il Centrosud Italia, insidiato a più riprese dall'azione di una profonda circolazione depressionaria. Vortice che si è mantenuto attivo per diversi giorni sul Mediterraneo, alimentato da correnti piuttosto fredde per il periodo, in discesa dalla Scandinavia. Il contrasto tra il flusso freddo dal Nord Europa con il contesto più mite presente sul Mediterraneo ha esaltato l'intensità dei fenomeni sull'Isola.

DISAGI E ALLAGAMENTI PER I FORTI TEMPORALI - Fase clou del maltempo tra il mattino ed il primo pomeriggio di giovedì con nubifragi, grandine e fenomeni temporaleschi di forte intensità. Particolarmente interessati i versanti orientali della regione. Allagamenti nell'hinterland di Siracusa, ma non sono mancati disagi anche su Messinese e Catanese. Rilevati accumuli pluviometrici a tratti superiori ai 60 mm in poche ore.

NEVE E SCENARI INVERNALI SULLE AREE MONTUOSE - Il brusco abbassamento delle temperature associato al vortice ha favorito il ritorno della neve a quote basse per il periodo. Accumuli al suolo addirittura dai 1500 metri di quota. Imbiancata la località di Piano Battaglia sulle Madonie, i poli sciistici di Piano Provenzana (1800 m) e Rifugio Sapienza (1900 m); sulla cima dell'Etna punte fino a 30/40 cm di neve fresca.

E' in atto tuttavia un deciso miglioramento del tempo su tutti i settori, grazie al definitivo allontanamento del vortice verso la Grecia.

Ecco il tempo in diretta visto dalle nostre webcam

Segui l'evoluzione in diretta attraverso la nostra sezione satelliti

Andamento termico previsto per i prossimi giorni. Ecco i dettagli grafici

Per maggiori dettagli previsionali consultate l'apposita sezione meteo Italia.

Allerte previste nei prossimi giorni: clicca qui.

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati