18 gennaio 2019
ore 16:03
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
2 minuti, 26 secondi
 Per tutti

SITUAZIONE ORE 16. Con il trascorrere della giornata la situazione è andata migliorando al Nord e l'instabilità si è attenuata sul Triveneto, anche se persistono alcuni piovaschi sul Ferrarese, in Appennino e soprattutto sulla Romagna. Tempo più instabile invece al Centro, alle prese con rovesci che si concentrano su Toscana interna, alte Marche, Umbria e medio-basso Lazio, anche con qualche locale temporale, mentre un po' di neve continua a cadere sull'Appennino oltre i 1300/1500m.

Al Sud l'instabilità si attarda sulla Campania, anche con qualche temporale che dal mare cercano di raggiungere parte delle zone costiere. Alcuni rovesci segnalati inoltre sulla Sicilia, tra Siracusano e Ragusano.

SITUAZIONE ORE 9,30. Orchestrata da una depressione posizionata tra bassa Val Padana e Centro Italia una perturbazione sta attraversando l'Italia coinvolgendo alcune delle nostre regioni. Al Nord i fenomeni coinvolgono Emilia Romagna e soprattutto Triveneto, con piogge più insistenti sul Friuli e neve che cade in montagna oltre i 500m sulla Giulia, a quote più elevate sull'Appennino Emiliano, a partire dai 1100/1200m. Proprio sulla dorsale che divide la Toscana dall'Emilia sono caduti fino a 10/15cm di fresca oltre i 1500m circa. Schiarite invece al Nordovest, ma anche con banchi di nebbia localmente fitti tra le pianure piemontesi e lombarde.

Procedendo verso sud i fenomeni interessano la Sardegna e le regioni centrali tirreniche, ma è soprattutto in Toscana che si registrano i fenomeni fino ad ora più intensi, con accumuli pluviometrici fino a 30mm dalla mezzanotte intorno a Firenze. Quota neve sulla dorsale centrale che oscilla intorno ai 1200/1300m. Coinvolto anche l'estremo Levante Ligure con alcuni temporali in transito sullo Spezzino.

Coinvolta la Campania con alcuni fenomeni che sconfinano alla Puglia, qualche temporale al largo della Sicilia tirrenica nonché tra Trapanese e Palermitano, ma anche sul Salento, la cui costa meridionale è stata sfiorata da un nucleo di instabilità in movimento verso Albania e Grecia.

PROSSIME ORE. Un po' di instabilità si attarderà tra Triveneto ed Emilia Romagna con schiarite alternate a qualche addensamento foriero di alcuni rovesci sparsi in attenuazione entro sera sul Nordest ma che insisterà su bassa Emilia e Romagna, quando nubi e isolati fenomeni interesseranno invece il Piemonte con qualche fiocco dai 500m. Al Centro spiccata variabilità con qualche rovescio sulle zone interne tirreniche ma fenomeni in spostamento sul versante adriatico, più frequenti sulle Marche dove sconfineranno anche alla costa. Al Sud instabile soprattutto in Campania con piogge e temporali in sconfinamento alla Basilicata, più isolati anche su Sicilia e Salento. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Situazione in continua evoluzione. Clicca qui per i dettagli grafici

Segui l'evoluzione in temporale con l'ausilio delle nostre webcam

Temperature altalenanti nei prossimi giorni. Clicca qui per i dettagli grafici

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati