24 aprile 2022
ore 23:55
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
5 minuti, 21 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

ORE 19.30 - Nelle ultime ore la perturbazione che si arcua attorno ad un minimo di bassa pressione sulla Francia si è portata verso le regioni centrali con il suo carico di rovesci e temporali fino ad interessare Lazio e Abruzzo. I fenomeni più intensi hanno riguardato le aree interne della Toscana, la Romagna, le Marche e il medio alto Lazio. Precipitazioni intense in giornata hanno inoltre coinvolto il Nord Est in particolare Veneto e Friuli Venezia Giulia dove si sono avute diverse grandinate. Le condizioni meteo invece si sono presentate stabili e soleggiate al Sud dove l'aria calda ha portato temperature decisamente miti con punte fino a 25-27°C in Puglia, Calabria ionica e settori orientali della SiciliaROVESCI IN INTESIFICAZIONE SUL CENTRO ITALIA. Sulla Toscana l'instabilità ha caratterizzato il tempo sin da inizio giornata, ma con il passare delle ore i fenomeni si sono estesi fino a buona parte delle regioni centrali, tanto che nel pomeriggio inoltrato anche il Lazio è stato coinvolto, seppur limitatamente a Viterbese e Reatino.

TEMPORALI SULL'ALTO ADRIATICO. Il fronte transitato sulle regioni settentrionali ha raggiunto nel pomeriggio le coste dell'Adriatico settentrionale, distribuendo piogge e rovesci anche temporaleschi tra le coste friulane e quelle venete. I fenomeni più intensi interessano comunque le zone più interne e si concentrano sul settore friulano, dove gli accumuli pluviometrici raggiungono anche i 40mm.

PIOGGE VERSO IL NORDEST. Piogge e rovesci sparsi stanno interessando tra il tardo mattino e il primo pomeriggio le regioni nordorientali, in particolare Romagna, Veneto e Friuli VG, con fenomeni che si dirigono verso la costa dell'alto Adriatico. Intanto insistono rovesci e temporali tra Levante Ligure e alta Toscana, con accumuli pluviometrici fino a 60mm.

FORTI PIOGGE IN EMILIA. La parte più attiva del fronte in transito sulle regioni del nord sta impegnando l'Emilia occidentale con piogge di forte intensità che cadono tra Parmense, Reggiano e Modenese, fino a sconfinare alla Lombardia verso il Mantovano. E intanto sull'Appennino Emiliano centro-occidentale nevica fino a quota 1100m tra Parmense e Reggiano, con i fiocchi che si stanno abbassando di quota anche sull'Abetone, nel versante toscano.

ROVESCI E TEMPORALI IN LIGURIA. E' il settore di Levante quello alle prese con il tempo più perturbato, con rovesci e temporali tra Genovese e Spezzino che risultano anche intensi. Gli accumuli pluviometrici superano localmente i 35mm ad est di Genova. Sono invece in graduale attenuazione i fenomeni sul settore di Ponente, salvo le ultime piogge che si attardano all'alba di oggi sulla costa.

PIOGGE E TEMPORALI NEL CUORE DELLA VAL PADANA. Anche la siccitosa Val Padana sta ricevendo finalmente un po' d'acqua e in particolare i fenomeni interessano nelle prime ore di domenica Emilia occidentale, bassa Lombardia, parte del Veneto e Friuli VG. Si segnalano accumuli di quasi 40mm sull'Appennino Emiliano in Val di Taro, circa 30mm in Veneto nel Bellunese e nel Friuli sulla Carnia.

NEVE SULLE ALPI. Sulle Alpi è tornata la neve, ieri, sabato, sul settore occidentale, dove in serata il limite si è abbassato fin verso i 1300m. Buoni gli accumuli di neve fresca in quota, a 2500m 60cm sul Verbano in Val Formazza così come sul versante valdostano del Monte Rosa, mezzo metro nella zona del Gran Paradiso. Ora i fenomeni si sono attenuati sulle Alpi occidentali, ma in serata la neve ha raggiunto il settore lombardo e questa mattina cade in Trentino fin verso quota 13200/14300m.

Nel seguente video la situazione a Cogne (AO):

Nel seguente video la situazione sabato a Cervinia (AO):

NEVE ANCHE SULL'APPENNINO TOSCO-EMILIANO. Sul settore occidentale dell'Appennino Emiliano e su quello toscano la neve si è abbassata fin verso quota 1400m, ma a tratti anche più in basso, con accumuli di pochi centimetri.

QUALCHE ROVESCIO SUL CEDNTRO ITALIA. La parte più avanzata della perturbazione sta transitando sulle regioni centrali distribuendo qualche pioggia tra Abruzzo e Lazio in avvio di giornata, ma si tratta di fenomeni più deboli e sparsi.

SITUAZIONE. La perturbazione che sabato ha raggiunto il Nordovest e la Toscana sta progredendo verso est e ha raggiunto Lombardia e Triveneto, ma con il suo ramo meridionale anche parte delle regioni centrali. A pilotarla è una vasta area di bassa pressione presente sul centro del Continente e alimentata da aria fredda in discesa dalle alte latitudini europee. Il fronte in transito sta dando luogo a piogge e temporali anche abbondanti sulle siccitose regioni settentrionali. Si tratta di apporti pluviometrici sicuramente utili, ma non sufficienti a colmare l'enorme deficit idrico accumulatosi negli ultimi mesi. Nulla di fatto invece sulle regioni meridionali, sotto la protezione dell'anticiclone con tempo stabile e soleggiato.

METEO PROSSIME ORE. Sarà una giornata instabile su parte del Nord con nevicate sparse sulle Alpi centro-orientali dai 1300/1600m e qualche rovescio o temporale al mattino su Levante Ligure, Lombardia e Triveneto, mentre parziali schiarite sono attese al Nordovest e sulle coste dell'alto Adriatico. In giornata instabilità in intensificazione su Levante Ligure, Lombardia, ovest Emilia e Triveneto con rovesci e temporali anche forti, specie a nord del Po, in locale sconfinamento fino alle coste venete e romagnole. In serata attenuazione dei fenomeni con maggiori aperture, permarranno ampie schiarite per tutta la giornata invece al Nordovest. Sulle regioni centrali spiccata variabilità al mattino tra Lazio e Abruzzo con qualche rovescio o spruzzata di neve sull'Appennino dai 1900m, seguito da schiarite anche ampie in giornata. Instabilità crescente in Toscana, dove dal pomeriggio si innescheranno rovesci e temporali localmente forti, ma in graduale attenuazione in serata. Qualche pioggia in sconfinamento in giornata fin verso Umbria e Marche. Limite neve sulla dorsale toscana intorno a 1400m. Tempo soleggiato al Sud e in Sardegna, con soltanto il passaggio di innocue velature in giornata sulle regioni peninsulari. Venti tesi tra sudovest e sudest, temperature in aumento al Sud, dove il clima sarà mite. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per lunedì clicca qui.

Meteo domenica
Meteo domenica

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati