23 ottobre 2020
ore 23:44
di Manuel Mazzoleni
tempo di lettura
2 minuti, 23 secondi
 Per tutti
venerdì cover
venerdì cover

Aggiornamento - Come previsto la perturbazione giunta in nottata al Nordovest ha continuato la sua avanzata verso Levante determinando così un graduale peggioramento su gran parte del Triveneto così come su Emilia e Toscana nordoccidentale. Qualche fenomeno si è spinto anche sulla Romagna mentre nuvolosità medio-alto ha gradualmente offuscato i cieli di Sardegna e buona parte del Centro. Dalla mezzanotte gli accumuli pluviometri hanno così raggiunto i 30-35 mm nell'entroterra genovese e sulle Prealpi comasche, 20-25 mm su basso alessandrino e fascia prealpina e pedemontana lombardo-piemontese. 

Ancora bel tempo al Sud con cieli sereni o poco nuvolosi e clima ancora molto mite con punte di 24/25°C tra Sicilia e Calabria, 26/28°C in Sardegna. Valori di 3/4°C oltre le medie del periodo, anche di 6/7°C in montagna.

PERTURBAZIONE IN ARRIVO AL NORD - Nel corso delle ultime ore una nuova estesa perturbazione si è strutturata sull'Europa centro occidentale, avanzando progressivamente verso la nostra Penisola, portando così un primo peggioramento al Nord, in particolar modo sulle regioni occidentali. Un'estesa saccatura nordatlantica si è allungata infatti dall'Europa nordoccidentale sin verso il Marocco generando lungo il suo bordo orientale un esteso fronte nuvoloso, che dall'Africa nordoccidentale si protrae sin verso le Repubbliche baltiche passando per gli Stati centrali e il Nord Italia. Come accennato piogge e rovesci hanno interessato soprattutto il Savonese, con accumuli sino a 20/25 mm, mentre precipitazioni più deboli hanno bagnato su Piemonte centro occidentale e a ridosso di Alpi e Prealpi centro occidentali.

BELLO E MITE AL CENTRO SUD- Per contro le correnti miti sudoccidentali che precedono in fronte hanno ulteriormente alimentato un campo anticiclonico sul Mediterraneo centro orientale e i Balcani, responsabile di tempo ancora stabile e soprattutto mite per il periodo. A beneficiare della sua azione sono state le nostre regioni centro meridionali dove il tempo si mantiene stabile, eccezion fatta per qualche velatura di passaggio nonché banchi di nebbia o foschie nelle vallate appenniniche e sul Salento. L'afflusso caldo si sta facendo sentire soprattutto in quota dove le temperature rimangono ben oltre le medie del periodo: valori alle 7 circa di ben 12°C a Trevico, 13°C a Monte Scuro; 12°C a Linguaglossa sull'Etna, 16°C a Bruncu Spina ( 1570 m) in Sardegna.

PROSSIME ORE - Nel corso di oggi la perturbazione avanzerà ulteriormente verso Levante rinnovando piogge e rovesci sparsi al Nordovest nonché entro sera un peggioramento al Nordest con piogge soprattutto su Triveneto, Emilia e nord Appennino. Nel contempo i fenomeni raggiungeranno anche la Toscana ed entro fine giornata parte dell'Umbria e delle Marche. Sul resto dello Stivale prevarrà il bel tempo salvo nuvolosità alta in arrivo al Centro e sulla Sardegna.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati