21 giugno 2018
ore 18:00
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

Diffusi temporali pomeridiani (Immagine d'archivio)
Diffusi temporali pomeridiani (Immagine d'archivio)

AGGIORNAMENTO ORE 17

Intensa attività temporalesca nel pomeriggio sulle zone montuose, non solo peninsulari ma anche delle isole maggiori con sconfinamenti alle coste. Tra tutte è proprio la Sicilia a subire i fenomeni più violenti, con temporali che in pochi minuti hanno accumulato oltre 40mm di pioggia. Forti temporali sull'entroterra palermitano, nel Messinese si segnalano allagamenti per i forti temporali del pomeriggio, in particolare sulla zona dei Monti Peloritani.


Temporali anche sull'entroterra sardo come in praticamente tutta la dorsale appenninica, specie sul settore laziale. In quest'ultimo caso i fenomeni sono sconfinati all'entroterra viterbese quasi lambendo la costa e provocando accumuli pluviometrici fino a 20mm in alcune decine di minuti. Locali sconfinamenti inoltre sulla costa del Golfo di Taranto. Temporali pomeridiani più deboli al Nord e limitati prevalentemente al settore alpino centro-orientale, con qualche focolaio temporalesco anche sulle Alpi Marittime.



AGGIORNAMENTO ORE 8,30

SITUAZIONE. Infiltrazioni di correnti orientali all'interno del campo di alta pressione sono responsabili di alcuni temporali che già a inizio giornata si aggirano lungo il confine tra Toscana e Lazio, interessando Grossetano e Viterbese ed in particolare la fascia costiera. Sul resto d'Italia la giornata inizia invece all'insegna della stabilità atmosferica, pur con alcuni addensamenti che si aggirano tra Puglia e Basilicata e sul nord della Sicilia, anche in questo caso innescati da un flusso di correnti da Nordest che si infiltrano nella zona di alta pressione presente su gran parte dell'Europa centro-meridionale.

PROSSIME ORE. Se le celle temporalesche in atto all'alba sul medio Tirreno non avranno lunga vita e si dissolveranno già in mattinata, dal pomeriggio si assisterà inevitabilmente alla formazione di nuovi ammassi temporaleschi che si organizzeranno in prossimità dell'arco alpino e che si concentreranno soprattutto su quello centro-orientale, sconfinando localmente alla pedemontana lombardo-veneta. Altri fenomeni temporaleschi si formeranno in giornata lungo la dorsale appenninica centro-meridionale, soprattutto su Umbria, Abruzzo e Calabria, ma anche in Puglia tra Murge e Salento, con locali sconfinamenti alle coste.

Interessate dai temporali pomeridiani anche le zone interne delle isole maggiori, specie quelle della Sicilia. Ma per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.


Per le precipitazioni previste clicca qui

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti