5 luglio 2022
ore 23:45
di Francesco Del Francia
tempo di lettura
1 minuto, 34 secondi
 Per tutti


Aggiornamento ore 20:30- I fenomeni temporaleschi pomeridiani tra Puglia e Basilicata jonica hanno determinato anche qualche puntale grandinata, in particolare una di medie dimensioni a Marina di Pisticci. Attualmente si registrano acquazzoni e brevi termporali tra Trentino meridionale, Alto Veneto e Pordenone, previsti in progressiva intensificazione notturna.


Aggiornamento ore 16:45 -

Forti temporali stanno interessando il Friuli orientale e la città di Udine con locali nubifragi, grandine anche di medie dimensioni e forti raffiche di vento; cumulate dell'ordine di 10-20mm con picchi di 25-40mm localmente. Nelle prossime ore atteso un peggioramento anche sul triestino, nonché tra sera e notte anche su parte del Veneto. Continuano i fenomeni sull'entroterra pugliese e su Appennino toscano, previsti in attenuazione entro un paio d'ore.



Aggiornamamnto ore 15 -
Primi fenomeni che si sono attivati sulla Basilicata jonica e Puglia confinale (1-5 mm), nonché nei pressi dei rilievi del Nord Est (5-12 mm). Primi spot in attivazione anche sull'appennino tosco-emiliano. 

Situazione meteo tra pomeriggio del 5 e prime ore del 6 luglio -
nel corso del pomeriggio/sera si svilupperanno i primi temporali su Vallagarina, alta e bassa Valsugana, Valle di Primiero,alto Garda-Ledro, Prealpi venete, Dolomiti e Friuli (spot più isolati su Est Lombardia e Prealpi piemontesi) in moto tra tarda serata e prime ore di giovedì 6 verso pianure e coste venete, pianure e coste friulane e sulla Lombardia centro-orientale. Nottetempo coinvolta anche una fetta del Piemonte. In queste aree (soprattutto oggi sul Friuli, nonché sul Veneto entro le primissime ore dle 6) saranno probabili temporali puntualmente anche forti accompagnati da grandine e violenti colpi di vento (locali raffiche >75 km/h). Oggi alcuni temporali interesseranno anche l'Appennino tosco-emiliano (e aree immediatamente prospicienti), l'entroterra molisano, l'entroterra pugliese e la Basilicata jonica


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati