11 giugno 2020
ore 23:49
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
9 minuti, 23 secondi
 Per tutti
Meteo Italia prossime ore
Meteo Italia prossime ore

AGGIORNAMENTO ORE 19.30: ANCORA ROVESCI E TEMPORALI AL CENTRO-NORD, IN GRADUALE ESAURIMENTO - Seppur in forma più attenuata e puntuale rispetto a inizio giornata, prosegue senza soluzione di continuità la fase di spiccata instabilità atmosferica alimentata dalla presenza di un profondo e anomalo vortice di bassa pressione attivo sul golfo di Biscaglia. Rovesci e temporali a macchia di leopardo interessano Piemonte (pioggia battente anche a Torino con appena 15°C), bassa Lombardia, parte dell'Emilia, Liguria centro-orientale, Umbria, Riminese, entroterra sammarinese, Pesarese e Abruzzo, ivi con locali picchi pluviometrici di 15-30 mm giornalieri. Residui acquazzoni - in fase di graduale attenuazione - seguitano a coinvolgere anche l'alta Toscana, il Molise orientale e l'alta Puglia, mentre il tempo è tornato rapidamente a migliorare in Lazio e Sardegna. 

VERSO UN TEMPORANEO MIGLIORAMENTO DEL TEMPO - Tra la sera e la notte i fenomeni tenderanno ad esaurirsi al Centro e sull'alto versante adriatico, in vista di un venerdì complessivamente stabile e ampiamente soleggiato su gran parte d'Italia per effetto di una fugace rimonta anticiclonica; l'afflusso di correnti più calde dai quadranti meridionali determinerà inoltre un deciso rialzo delle temperature, che si porteranno fino ai 29-30°C nei valori massimi su Sardegna occidentale e Sicilia e nell'intorno dei 25-27°C sulle regioni peninsulari. Farà eccezione ancora qualche nota instabile al Nordovest, sotto forma di brevi e occasionali acquazzoni relegati qua e là su medio e alto Piemonte, Valle d'Aosta, Prealpi lombarde e alto Triveneto. Si tratterà, tuttavia, solo di una breve tregua: tra sabato e domenica un nuovo impulso d'aria fredda in quota innescherà, infatti, un nuova recrudescenza dell'instabilità atmosferica e, dunque, il ritorno di rovesci, temporali e locali grandinate al Centro-Nord.

AGGIORNAMENTO ORE 16:45. ANCORA ROVESCI E TEMPORALI SU GRAN PARTE DEL CENTRO-NORD; CLIMA AUTUNNALE IN MOLTE CITTÀ - Rovesci e temporali continuano ad insistere su gran parte del Centro-Nord, i fenomeni più intensi si registrano attualmente sull'Emilia Romagna, con temporali che stanno interessando ora il basso Modenese ed il Reggiano, ma anche la zona compresa tra Faenza e Forlì. Rovesci sparsi insistono un po su tutta la via Emilia, con temperature pienamente autunnali (si registrano appena 16°C a Bologna). Sul Capoluogo sono caduti oltre 30 mm di pioggia in mezz'ora; proprio tra Bolognese e Modenese si segnalano allagamenti e locali disagi alla circolazione. Il Veneto sta vivendo l'ennesima giornata in compagnia di rovesci e temporali; si segnalano attualmente acquazzoni sui Colli Euganei, ma anche sul Trevigiano e in parte sul Rodigino. Anche sulla pianura veneta si fatica a superare i 20°C su molte località (20°C a Venezia, 18°C a Padova, 19°C a Treviso). Situazione estremamente dinamica anche sul Piemonte: acquazzoni in atto su Cuneese, Torinese (pioggia su Torino città, che ha registrato una massima di 17°C) e Biellese, mentre un temporale si è appena formato tra basso Vercellese e Chivassese. Anche le regioni centrali, infine, continuano a fare i conti con fenomeni sparsi, specie tra Lazio, Umbria, basse Marche e Abruzzo, con nuclei temporaleschi in arrivo sulle città di Pescara, Chieti e Lanciano. Clima decisamente rigido per il periodo anche su molte località del Centro italia: 16°C attualmente a Roma, dove continua a piovere, 17°C a Perugia, 15°C su città come L'Aquila e Frosinone.

Nel video gli allagamenti in atto tra Bolognese e Modenese.


AGGIORNAMENTO ORE 15,40. TEMPORALI SUL CENTRO ITALIA, NEL LAZIO QUELLI PIU' INTENSI. Anche sulle regioni centrali è un fiorire di temporali, con le pianure interne del Lazio che risultano le più interessate coinvolgendo anche Roma. Forti temporali al confine tra alto Lazio ed Umbria con accumuli pluviometrici di oltre 30mm in poche decine di minuti a Fabro, nel Ternano. Rovesci e temporali a macchia di leopardo interessano inoltre le zone interne adriatiche tra basse Marche ed Abruzzo, con locali sconfinamenti alla costa.

AGGIORNAMENTO ORE 15. FORTI TEMPORALI TRA MODENA E BOLOGNA. Tra i numerosi fenomeni di instabilità attualmente in atto al Centro_nord quelli che al momento risultano di maggiore intensità interessano la Via Emilia tra Modena e Bologna. Proprio a Bologna un forte temporale nel primissimo pomeriggio ha scaricato fino a 35mm di pioggia in pochi minuti sulla zona pedemontana appenninica. Situazione simile sul Rodigine, dove gli accumuli sono poco più di 30mm ma con i fenomeni avvenuti in un maggiore arco di tempo.

QUALCHE PIOGGIA ISOLATA AL SUD. Condizioni decisamente meno instabili interessano le regioni meridionali, nonostante il transito di una nuvolosità sparsa. A tratti più compatti gli addensamenti sull'alta Puglia e sulla zona di Bari dove si sono sviluppati alcuni rovesci, oltre che sul Golfo di Taranto al confine tra Puglia e Basilicata.

QUALCHE PIOGGIA ISOLATA AL SUD. 

AGGIORNAMENTO ORE 13,40. SI INTENSIFICANO I ROVESCI E TEMPORALI, FORTI PIOGGE SUL ROMANO - In queste ore rovesci e temporali si stanno diffondendo a macchia di leopardo su gran parte del Centronord. Temporali in questo momento colpiscono in particolare Veneto, Emilia Romagna, Piemonte meridionale ed occidentale, Liguria di Ponente, Lazio e Umbria. Forti piogge e temporali sul romano, in particolare sulla costa, ma anche sulla zona di Bracciano e viterbese. Temporali ancora una volta tra Ravenna, Ferrara, Rovigo, Padova, Torino e in numerose altre città. Qualche rovescio o temporale prende vita anche al Sud, in particolare su Campania e Puglia. 

TEMPERATURE SOTTO LA MEDIA AL CENTRONORD - Le temperature nelle ore centrali del giorno risultano diffusamente sotto la media al Centronord salvo casi locali, con temperature in genere comprese tra 18°C e 22°C: in numerose località non si arriva neanche ai 20°C. Solo 16°C a Roma, alle ore 1330, sotto la pioggia, praticamente come in autunno. Non fa troppo caldo neppure al Sud con massime che in genere non superano i 25-26°C, salvo punte superiori su Sicilia, Puglia e  Sardegna meridionale.

AGGIORNAMENTO ORE 12,50. TUONA SUL PIEMONTE OCCIDENTALE. Condizioni molto instabili hanno caratterizzato la mattinata sul Piemonte occidentale, dalle zone alpine fino a Torino. Proprio sul Capoluogo regionale acquazzoni si sono susseguiti nelle ultime ore, anche accompagnati temporali. Attualmente altre due celle temporalesche sono attive sulla regione. Una ad ovest, alle pendici della Val Pellice, l'altra più intensa sul Monferrato Astigiano.

TEMPORALI TRA VENETO ED EMILIA ROMAGNA. Altri nuclei temporaleschi stanno interessando la Val Padana orientale, una sul ferrarese, un'altra sull'Imolese, poi sul Cesenate. In Veneto invece è la zona di pianura tra Rodigino e Padovano ad essere coinvolta dai temporali.

AGGIORNAMENTO ORE 12. STELVIO, 40CM DI NEVE FRESCA. Continua a nevicare in quota su parte dell'arco alpino. Particolarmente coinvolto quello centrale con 40cm di neve fresca ormai raggiunti ai 2700m del Passo dello Stelvio, al confine tra Lombardia e Alto Adige.

ROVESCI SUL PONENTE LIGURE. Tra il Genovese occidentale e il Savonese si sono susseguiti per tutta la mattina piogge e rovesci a tratti anche temporaleschi, ora concentrati soprattutto sulle zone interne. Lungo la fascia costiera gli accumuli pluviometrici raggiungono e superano i 30mm (Finale Ligure 40mm).

AGGIORNAMENTO ORE 10,30. NEVE SULLE ALPI, IN ALTO ADIGE FINO A 1700M. Tra Alto Adige e Valtellina la neve scende fin verso i 1700m tanto che è stato chiuso al traffico il Passo dello Stelvio sul versante alto atesino.

SI INTENSIFICANO I TEMPORALI IN SARDEGNA. Il versante occidentale della Sardegna è alle prese con rovesci e temporali che stanno subendo un'intensificazione nel corso del mattino. Piogge che si stanno estendendo alle zone interne centro-settentrionali con primi sconfinamenti al Golfo di Orosei.

AGGIORNAMENTO ORE 8,30. Una vasta area di bassa pressione rimane padrona del settore centrale europeo e da questa si dipartono impulsi di instabilità che coinvolgono anche il Mediterraneo centrale e buona parte d'Italia. Anche nelle ore notturne, dopo la marcata instabilità di mercoledì soprattutto al Centro-Nord Italia, si sono avuti rovesci e temporali sparsi su molte delle regioni centro-settentrionali ma con coinvolgimento anche di tratti del basso Tirreno.

PROSEGUE IL MALTEMPO SU PARTE DEL NORD, NEVE SULLE ALPI. Al Nord rovesci e temporali interessano la Liguria la costa tra Genova e Savona mentre piogge e rovesci continuano ad interessare Lombardia occidentale e confine con il Piemonte con accumuli pluviometrici che sfiorano i 30mm sul Milanese e sull'alto Comasco. Altri temporali impegnano le coste tra Friuli e Veneto con ripercussioni fin sul Ferrarese. Ma si tratta soltanto dei fenomeni di questa notte, a cui vanno aggiunti quelli di ieri e dei giorni precedenti, che rendono la situazione critica in alcuni casi. Molti corsi d'acqua rimangono ingrossati e il livello de laghi è spesso elevato. Nel Lago di Como il porto di Bellano è stato invaso di detriti trasportati dai fiumi e risulta al momento difficile da navigare, in attesa della sua pulizia. E sulle Alpi nuove nevicate sono in corso sul settore lombardo, intorno ai 2000m all'alba di oggi.

CENTRO ITALIA, TEMPORALI SUL TIRRENO. Sulle regioni centrali i fenomeni si sono attenuati nella notte sul versante adriatico ma si sono intensificati su parte di quello tirrenico. Rovesci e temporali si stanno accanendo in particolar modo in Toscana concentrandosi soprattutto sul Livornese dove solo dalla mezzanotte gli accumuli pluviometrici hanno superato i 40mm. Nel frattempo un altro corpo nuvoloso proveniente da ovest ha raggiunto la Sardegna riattivando rovesci e temporali provenienti da mare verso la costa occidentale.

QUALCHE FENOMENO SUL BASSO TIRRENO. Altri fenomeni impegnano il Tirreno a latitudini più meridionali e interessano coste campane e parte di quelle calabresi, anche se si tratta di fenomeni più deboli come è stata la caratteristica di questa settimana per la regioni meridionali.

METEO PROSSIME ORE. Al Nord giornata molto variabile con piovaschi già al mattino soprattutto su ovest Piemonte, Lombardia, tratti della costa ligure e coste adriatiche, nel pomeriggio soprattutto in Val Padana su basso Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Friuli VG. La sera fenomeni in attenuazione ad eccezione che a ridosso delle Alpi occidentali. Al Centro instabilità in intensificazione già in mattinata sul versante tirrenico con piogge e temporali che si estenderanno rapidamente alle zone interne appenniniche risultando localmente intensi in giornata con frequenti sconfinamenti alle coste adriatiche. In serata fenomeni in esaurimento sulle coste tirreniche. In Sardegna instabilità crescente con piogge e qualche temporali soprattutto sulle zone centro-settentrionali, in esaurimento in serata. Al Sud qualche pioggia o rovescio inizialmente in Campania, localmente sulla Calabria tirrenica. In giornata qualche isolato rovescio è atteso solo in Puglia, specie settentrionale. Altrove in prevalenza asciutto con schiarite anche ampie. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per venerdì clicca qui.

Modena, poco prima delle ore 15
Modena, poco prima delle ore 15



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati