5 dicembre 2022
ore 16:15
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
1 minuto, 25 secondi
 Per tutti
Neve negli USA in un'immagine di archivio
Neve negli USA in un'immagine di archivio

Il Midwest degli USA si sta preparando a ricevere grandi quantitativi di pioggia in settimana, a causa del passaggio di diversi impulsi perturbati che si susseguiranno fino a venerdì. Aria molto fredda di origine artico-canadese cercherà contemporaneamente di valicare in confine statunitense, anche se in una prima fase faticherà ad inoltrarsi verso sud e si limiterà ad interessare solo gli stati settentrionali degli USA. Tra martedì e mercoledì infatti saranno piogge e rovesci diffusi a caratterizzare il tempo su stati come Illinois, Indiana, Ohio, Kentucky, Virginia, ma anche North Carolina, Pennsylvania e New York, mentre la neve rimarrà confinata sulle aree più a nord.

Con il successivo impulso perturbato, tra giovedì e venerdì, l'aria fredda riuscirà a spingersi più a sud e le temperature caleranno vistosamente su tutto il Midwest. Si originerà un vortice sulla fascia orientale dei Grandi Laghi, intorno al quale si svilupperà una fascia di rovesci anche temporaleschi e intensi che si spingeranno fino al North East coinvolgendo anche la costa. Sulla zona dei Grandi Laghi le precipitazioni potranno assumere carattere nevoso fino a quote di pianura, con fiocchi che potrebbero spingersi ai settori settentrionali di Illinois e Indiana.

Nevicate più asciutte interesseranno invece le zone più a nord, come Minnesota, Wisconsin, Michigan, ma anche le zone confinanti con il Canada di Ohio, Pennsylvania e New York. E dalla prossima settimana si prospettano nuovi episodi di maltempo invernale per il Midwest e il North East, con temperature in decisa diminuzione e fenomeni anche intensi a carattere nevoso fino a quote di pianura.


Seguici su Google News


Articoli correlati