2 ottobre 2018
ore 15:58
di Lorenzo Badellino
 Per tutti

maltempo
maltempo

AGGIORNAMENTO ORE 16. Si sono concentrati soprattutto al Sud i fenomeni del pomeriggio ed in particolare sulla Sicilia, dove frequenti sono stati i temporali, specie sul settore centro-orientale ed in particolare sul Ragusano. Dalla mezzanotte gli accumuli pluviometrici superano in alcune zone i 25mm sull'Agrigentino, dopo che importanti celle temporalesche si sono innalzate dal Nord Africa raggiungendo la costa già in mattinata. I fenomeni si sono estesi inoltre a Calabria, Lucania, Salento e Murge, in forma piuttosto violenta sul Tarantino, dove si superano anche i 50mm di accumulo in poche decine di minuti. Doppia tromba marina segnalata invece nel primo pomeriggio ad Amantea, nel Cosentino. Qualche temporale si è attardato nel pomeriggio sulla Sardegna, specie sul settore settentrionale, con accumuli dalla mezzanotte di oltre 20mm sul Sassarese.


Si segnalano infine venti ancora sostenuti con raffiche fino a 100km/h sul Monte Cimone, venti tesi da NE sulla costa emiliana fino a 70km/h ed oltre sul Ravennate, 85km/h sul Ponente Ligure. Ventilazione più attenuata al Centro-Sud, salvo punte di 50/60km/h su Sardegna, Toscana, Marche e Salento.


AGGIORNAMENTO ORE 8. Il tempo è andato migliorando su parte del Nord, dopo le piogge e i temporali di lunedì e la neve che ha fatto la sua comparsa sulle Alpi localmente anche al di sotto dei 2000m. Le schiarite notturne hanno innescato però la formazione di banchi di nebbia sulle pianure occidentali e temperature minime decisamente autunnali, con valori fino a +6° sulla Val Padana occidentale e gelate notturne sulle conche alpine anche al di sotto dei 1500m.

Nel seguente video girato da Imer Luberto la prima neve in Valle d'Aosta fino a 2000m (Cogne):


Ma l'Emilia è ancora alle prese con l'instabilità e con fenomeni che sono risultati a tratti intensi nella notte e all'alba sulle zone orientali, tanto che sul Ravennate sono stati anche superati i 50mm di accumulo pluviometrici dalla mezzanotte.


Nella notte piogge hanno bagnato Toscana, alto Lazio e Sardegna centro-settentrionale, anche con alcuni temporali risultati più insistenti sul Sassarese, mentre si sono attenuati i fenomeni sulle regioni centrali adriatiche, a parte qualche scroscio isolato che ancora insiste all'alba di oggi, martedì, sulla costa marchigiana.


Una linea temporalesca ha raggiunto le regioni meridionali con l'instabilità che si è intensificata all'alba su Sicilia, Calabria tirrenica, parte della Campania e della Puglia. Fenomeni piuttosto intensi si sono portati dal Nord Africa verso l'Agrigentino, scorrendo sul Mar di Sicilia.



PROSSIME ORE. Tempo in ulteriore miglioramento su tutto il Nord, compresa l'Emilia, anche se verso sera qualche nube innocua raggiungerà i confini alpini. Graduali schiarite dal pomeriggio sulle centrali tirreniche, locali scrosci o temporali sulle zone interne di Marche e Abruzzo. Alle prese con l'instabilità Sud e isole maggiori con piogge e temporali che risulteranno più intensi su Sicilia, Calabria, Lucania e Salento. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.


Per l'archivio dei nostri articoli clicca qui

Per le previsioni grafiche clicca qui

Articoli correlati

Scarica la nostra app ufficiale!

Commenti