26 gennaio 2023
ore 9:42
di Federico Brescia
tempo di lettura
2 minuti, 4 secondi
 Per tutti
Gelo e nevicate furiose sull'Estremo Oriente
Gelo e nevicate furiose sull'Estremo Oriente

L'Estremo Oriente sta avendo a che fare con un'ondata di gelo estremo negli ultimi giorni, tanto da far registrare la temperatura più bassa di sempre in Cina, precisamente a Jingtao dove la colonnina di mercurio è scesa fino a -53°C. Ma come mai tutto questo freddo? Ecco spiegato il perchè nell'articolo del nostro Francesco Nucera

Corea e Giappone bersagli principali dell'irruzione gelida. Dopo la Cina, sono la Corea e il Giappone ad essere investiti da questa gelida irruzione di aria siberiana. Sul paese Nipponico si stanno verificando nevicate furiose sulle coste settentrionali e occidentali esposte a Nord per il tipico fenomeno del SEA-EFFECT-SNOW (leggi sotto di cosa si tratta). Questa volta però l'irruzione d'aria fredda è così prepotente da portare la neve anche su alcuni tratti costieri orientali e meridionali, quindi affacciati verso l'oceano Pacifico. Imbiancata Kyoto e anche Hiroshima, mentre in molte prefetture sono caduti fino a 75cm di neve in sole 12h e 93cm in 24h. Battuti i record di tutti i tempi per le basse temperature in diverse località. Numerosi disagi, criticità e purtroppo si segnalano anche delle vittime. In Corea del Nord si è scesi fino a -33°C, mentre in quella del Sud fino a -25°C a Seoul, la capitale. Qui invece che la neve è il gelo a farlo da padrone, da Nord a Sud non si sale sopra i -10°C e la circolazione è andata in tilt in più occasioni. A complicare le cose c'è il vento che soffia burrascoso dai quadranti settentrionali aumentando il freddo percepito e causando mareggiate con onde fino a 7 metri sulle coste occidentali giapponesi. Sulla famosa isola di Jeju, il maltempo di questa settimana, ha portato alla cancellazione di centinaia di voli, mentre le navi passeggere sono state costrette e rimanere in porto a causa delle pessima condizioni meteo-marine. Gelo estremo che allenterà la presa a fine mese mentre si intensificherà in Canada/nord USA causa vortice polare.

Cosa è il Sea Effect Snow: lo scorrimento di masse d'aria molto secche e con temperature prossime o inferiori a 0°C sulla superficie più calda del mare, provoca un massiccia evaporazione e dunque un corposo trasferimento di umidità in atmosfera. Essa diviene quindi instabile e genera rovesci di neve anche intensi che sono sospinti sulle coste esposte.




Seguici su Google News


Articoli correlati