10 dicembre 2021
ore 23:52
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
5 minuti, 23 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

Aggiornamento ore 19: DEBOLI NEVICATE FINO IN PIANURA IN EMILIA, MALTEMPO SUL VERSANTE TIRRENICO - Dopo aver imbiancato abbondantemente Piacenza, nelle ultime ore la neve si è spinta fino a Parma e Reggio Emilia, seppur con accumuli al suolo di modesta entità. Pioggia mista a neve anche sulla pianura Modenese e sui settori più occidentali della provincia di Bologna, solo pioggia in Romagna con temperature mediamente comprese tra 5 e 7°C. Tra la tarda serata e le ore notturne qualche fiocco potrebbe fare capolino anche sul capoluogo emiliano, poi le precipitazioni tenderanno a cessare definitivamente a partire dai settori centro-occidentali della regione. Frattanto rovesci e locali temporali non risparmiano la media e bassa Toscana, la costa laziale, l'hinterland di Roma e parte dell'Umbria: al momento si registrano fino a 40 mm di pioggia nel Grossetano.

NEVE A REGGIO EMILIA. Si è estesa nel corso del pomeriggio verso est fino a Reggio Emilia la nevicata che sta interessando l'Emilia Romagna, con i fiocchi che cadono sul centro della città imbiancando i tetti degli edifici e la temperatura ormai prossima allo zero.

APPENNINO LAZIALE, 5CM DI NEVE DAI 1000M. Continua a nevicare sull'Appennino centrale con fiocchi già  dai 700/800m, ma oltre i 1000m sul settore laziale si registrano già 5cm di neve fresca.

ANCORA NEVE IN EMILIA, PIOGGIA A MILANO. Si è trasformata in pioggia nel pomeriggio la precipitazione inizialmente nevosa a Milano e la temperatura in città è risalita a +2°C, così come a Bergamo. Continua a nevicare invece in Emilia sia sul Piacentino che a Parma, con temperature che non salgono oltre gli 0/1°C. Disagi si segnalano in Appennino a causa della neve presente sulla strada, per un pullman di traverso nella zona di Ca' Bagaia, a Bardi

Nei seguenti video la situazione a Piacenza:

MALTEMPO RAGGIUNGE IL CENTRO ITALIA, NEVE IN APPENNINO. Continua ad estendersi verso sud la nuova perturbazione e ha raggiunto le regioni centrali, in particolare quelle del versante tirrenico. Piogge e rovesci sono in atto nel pomeriggio sul Lazio, Umbria e interne marchigiane, oltre che sulla bassa Toscana. E sull'Appennino laziale nevica oltre gli 800m, anche se ancora debolmente.

ROVESCI SU SARDEGNA E TOSCANA. La perturbazione si sta estendendo verso sud ed ha raggiunto anche la Sardegna e la Toscana, con fenomeni anche intensi sui settori occidentali dell'isola. In Toscana è per il momento il settore settentrionale ad essere coinvolto dai fenomeni più rilevanti, oltre alla Liguria di Levante dove sono cominciati già al mattino.

NEVE SULL'ENTROTERAR LIGURE. Nevica sulle zone interne del Levante Ligure anche con una certa insistenza e partire dai 200/400m a seconda delle zone, con i fiocchi che imbiancano anche le strade a Varese Ligure, nello Spezzino.

NEVE SULL'OVEST EMILIA. Dopo Piacenza è toccato anche a Parma vedere i fiocchi di neve scendere fin sulla città, a causa delle temperature che si mantengono anche inferiori allo zero. Un leggero strato bianco riveste tetti e prati, più consistente nelle zone extra urbane del Piacentino.

NEVICA A MILANO. Nel corso del mattino i fiocchi hanno raggiunto anche il capoluogo lombardo cadendo anche nel centro della città, seppur senza lasciare accumulo, con la temperatura che rimane a +1°C.

FIOCCHI IN PIANURA SU EST PIEMNTE E OVEST EMILIA. Si tratta di fenomeni deboli ma alcuni fiocchi raggiungono l'Emilia occidentale, in particolare il Piacentino. Neve tonda segnalata invece in Piemonte sul Novarese, con temperature intorno allo zero.

SITUAZIONE. Mentre una vecchia perturbazione rimane ancora in azione sulle estreme regioni meridionali, distribuendo rovesci su Calabria tirrenica e nordest Sicilia, una nuova sta entrando in azione al Nordovest. E' inserita in un ampio e profondo canale di bassa pressione alimentato da un flusso di correnti artiche che si spingono fin sul Mediterraneo centrale e pilotata da un minimo di pressione secondario che dalla Francia si spinge verso il Golfo di Genova e sta dando luogo ai primi locali deboli fenomeni sul Nordovest all'alba di venerdì.

ROVESCI ALL'ESTREMO SUD. Sono ancora in corso i rovesci legati alla vecchia perturbazione sulle regioni più meridionali, in particolare su nord Sicilia e bassa Calabria tirrenica. Sul Messinese tirrenico accumulati dalla mezzanotte altri 20mm di pioggia, valori inferiori sul settore calabrese, mentre la neve cade fino a quote relativamente basse. Nevica infatti sulla Sila dai 700m circa fino ai 1000m della Sicilia.

L'Aspromonte visto da Siderno (RC). Foto di Michele Macrì
L'Aspromonte visto da Siderno (RC). Foto di Michele Macrì

PRIMI FIOCCHI SULLE ALPI OCCIDENTALI, PIOGGE SU LEVANTE LIGURE. I primi fiocchi legati alla nuova perturbazione hanno fatto la loro comparsa soprattutto sulle zone di confine franco-svizzere, ma si tratta ancora di fenomeni deboli per il momento. Qualche pioggia segnalata poi in Liguria sul settore di Levante, anche in questo caso molto debole.

METEO PROSSIME ORE. Neve sulle Alpi occidentali oltre i 400m, anche a quote inferiori e a tratti sui fondovalle, qualche fiocco sin sulla pianura piemontese orientale e sul Monferrato, in esaurimento in giornata; peggiora in giornata dapprima su Liguria centro-orientale, poi su Lombardia, Emilia Romagna e Veneto con neve dai 200/400m ma con temporanei fiocchi fino in pianura sull'Emilia centro-occidentale e sulla Lombardia occidentale, anche a Milano, la sera sulla Lombardia sudorientale; deboli accumuli di neve attesi su basso Piemonte, Pavese ed ovest Emilia. Spruzzate di neve sulle Alpi centro-orientali fino a fondovalle. Rimane più asciutto sul Friuli VG con qualche schiarita. Tra pomeriggio e sera fenomeni in esaurimento al Nordovest. Piogge e rovesci in graduale intensificazione in Toscana e fenomeni anche forti dal pomeriggio, in estensione in giornata ai restanti settori tirrenici, a tratti intensi e temporaleschi, specie su Lazio, Campania e Sicilia, la sera anche in Calabria, localmente accompagnati da grandine. Peggiora anche in Sardegna, inizialmente soleggiato su regioni adriatiche centro-meridionali e ioniche ma con piogge in arrivo entro sera. Quota neve sull'Appennino dai 300/600m su quello settentrionale, 600/800m su quello meridionale, 1000m in Sicilia ma in risalita a 1600m entro sera. Venti forti occidentali con possibili mareggiate sulle coste esposte. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per il weekend clicca qui.

Meteo Italia venerdì
Meteo Italia venerdì

Seguici su Google News


Articoli correlati

3BMeteo si veste di rosa

×