26 ottobre 2021
ore 23:47
di Carlo Migliore
tempo di lettura
3 minuti, 28 secondi
 Per tutti
Meteo prossime ore, ancora maltempo al Sud, piogge anche su parte del Centro
Meteo prossime ore, ancora maltempo al Sud, piogge anche su parte del Centro

ORE 15:40 - GRAVE ALLUVIONE A CATANIA, DUE VITTIME - si aggrava purtroppo il bilancio della disastrosa alluvione che nelle prime ore del pomeriggio ha colpito la zona di Catania. Piovuti dalla mezzanotte oltre 170mm di pioggia con un territorio già saturo di acqua che non ha retto. Strade, sottopassi, piazze e zone basse della città tutto sott'acqua e viene segnalata una seconda vittima sempre a gravina, oltre alla donna travolta dalla piena anche un uomo di 53 anni ritrovato morto sotto la propria auto. Qui tutti i dettagli.

Gli ulteriori apporti pluviometrici aggravano dunque la già difficile situazione, soprattutto della viabilità, in più punti interrotta a causa delle frane e degli allagamenti mentre nelle zone precedentemente colpite dall'alluvione, soprattutto Scordia si cerca di tornare alla normalità ma non senza grandi difficoltà. 

Pioggia abbondante anche sulla bassa Calabria con qualche allagamento segnalato nella zona di Roccella Ionica

In nottata le forti piogge nel Cosentino hanno causato una grossa frana che ha invaso la S.S. 107 Silana/Crotonese occludendo anche una galleria.


ANCORA ROVESCI SULLA SICILIA, QUALCHE PIOGGIA ANCHE VERSO IL CENTRO - E' una situazione piuttosto complessa quella che sta interessando il nostro settore. Da un lato alle basse latitudini abbiamo l'insistenza di un vortice ciclonico di matrice mediterranea che ha il suo minimo tra lo Stretto di Sicilia, lo Ionio meridionale e il Mar Libico. Da questo centro di bassa pressione si dipartono dei sistemi nuvolosi compatti che si mostrano più attivi nel ramo ascendente delle correnti, quello che si porta da sudest verso la Sicilia e la Calabria ionica. Attualmente piove ancora a tratti forte sulla Sicilia orientale soprattutto nel Catanese, colpito dall'alluvione ma fortunatamente gli apporti pluviometri sono più bassi. Cumulati comunque nelle 48 ore oltre 500mm nella zona etnea e oltre 300mm nel Catanese con le situazioni di criticità tristemente note.  

C'è poi una seconda situazione indirettamente determinata dal ciclone mediterraneo. Aria più fresca settentrionale richiamata dal minimo va ad interferire con le correnti più umide relative al transito di una perturbazione sulla Francia. Ne scaturisce una convergenza che ha formato una banda nuvolosa compatta che dal Nordest attraversa le regioni centrali e raggiunge l'area centrale tirrenica. Qui è presente qualche pioggia, in generale debole e piuttosto discontinua con anche dei temporali ma questi ultimi solo al largo nel Tirreno. Nel corso delle prossime ore la situazione cambierà poco, avremo ancora nubi e qualche pioggia sulle regioni centrali e a tratti al Sud Peninsulare legati a questo disturbo che si sposterà via via più ad est mentre fenomeni più importanti, anche a carattere di forte intensità, potranno ancora interessare l'estremo Sud della Penisola. Vediamo allora la previsione più nel dettaglio:

Meteo prossime ore di martedì 26 ottobre
Meteo prossime ore di martedì 26 ottobre

PREVISIONI PROSSIME ORE - Nord, nuvolosità a tratti compatta su basso Friuli, basso Veneto, Emilia orientale e Romagna con qualche occasionale residua pioggia o pioviggine in assorbimento. Ampie schiarite alternate a qualche velatura sulle altre zone. Centro,  nubi sparse e schiarite sulla Sardegna senza fenomeni rilevanti, schiarite anche sulla Toscana. Nubi più compatte tra Lazio, Umbria con qualche debole pioggia in spostamento in giornata verso l'Abruzzo. Sud, ancora molto instabile sulla Sicilia e la Calabria meridionale con piogge e rovesci, anche a carattere temporalesco, localmente di moderata o forte intensità sulla Sicilia orientale. Nubi sparse e schiarite altrove con nubi in aumento  tra Campania , Molise e alta Puglia associate a qualche debole pioggia o pioviggine nella seconda parte della giornata. Temperature stazionarie. Venti ancora forti a rotazione ciclonica sui bacini meridionali con locali mareggiate sulle coste ioniche. Altrove deboli o moderati sempre orientali. Mari molto mosso o agitato lo Ionio con burrasche al largo, mossi gli altri. 

Qui la previsione per i giorni successivi quando sussiste il concreto rischio che il vortice mediterraneo possa trasformarsi in un medicale (ciclone mediterraneo) riportando forte maltempo all'estremo Sud.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati