10 giugno 2021
ore 23:50
di Carlo Migliore
tempo di lettura
2 minuti, 54 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo, tornano i temporali, anche forti e con grandine
Cronaca meteo, tornano i temporali, anche forti e con grandine

AGGIORNAMENTO ORE 19.30: Condizioni di forte instabilità si sono presentate nelle ultime ore a causa di infiltrazioni di aria fresca in quota; rovesci e temporali talora di forte intensità hanno coinvolto diverse regioni da nord a sud della Penisola. Al Nord i fenomeni più intensi hanno riguardato la Liguria ma è soprattutto sulle regioni centro meridionali che le precipitazioni tra pomeriggio e sera si sono presentate più incisive.  Temporali forti nel senese, tra Lazio ed Umbria. Un nubifragio ha interessato in particolare la Ciociaria e nello specifico Frosinone con accumuli di 30-40mm in poco tempo. Forti temporali anche in Campania con interessamento di Avellino, Caserta e Salerno. Dopo i forti temporali di mercoledì anche oggi la Calabria ha risentito del passaggio della instabilità, specie sul cosentino. In Sicilia maggiormente coinvolta la provincia di Caltanissetta. Disagi nel ragusano, a Bronte e nell'agrigentino con forti grandinate.

TORNANO I TEMPORALI, ANCHE FORTI: dopo una mattinata relativamente tranquilla che ha visto splendere il sole praticamente quasi ovunque con l'eccezione di qualche piovasco che è transitato dal Triveneto fino all'Emilia Romagna, la situazione si è nettamente deteriorata nelle ore pomeridiane. Già dal mezzogiorno sono iniziati a formarsi i primi cumuli temporaleschi, via via più organizzati e diffusi tra le 14 e le 15 mentre vi scriviamo quando le cellule sono diventate numerose e localmente anche insidiose.

Si tratta di temporali non molto estesi arealmente ma che possono essere localmente forti e spesso accompagnati da grandinate. Gli accumuli pluviometrici che leggiamo dalle centraline sono del tutto relativi perché per avere una situazione reale la stazione di rilevamento dovrebbe trovarsi proprio sotto al temporale e spesso non è cosi. Tuttavia possiamo avere già un quadro della situazione dove sta piovendo di più è in maniera più intensa.

I fenomeni più forti al momento si stanno sviluppando nell'entroterra ligure centro orientale con un interessamento anche della costa tra Genova e La Spezia, accumuli fino a 30mm. Temporali forti anche in provincia di Siena (25mm) in Toscana e tra Lazio e Umbria, segnatamente alla provincia di Terni e di Rieti. Temporali forti anche nel Frusinate (20mm) e in Campania tra l'Avellinese e il Salernitano con un interessamento anche della città di Salerno, forti nella zona di Caserta e Sarno (30mm) nel Vesuviano e nella zona di Castellammare di Stabia

Altri temporali sono in Basilicata soprattutto nel Potentino e sul massiccio del Pollino e del Sirino. In Calabria sono soprattutto lungo l'Aspromonte mentre in Sicilia si sono sviluppati forti tra le Province di Enna e Caltanissetta finendo per raggiungere anche l'Agrigentino e il Ragusano, allagato completamente il paese si San Cataldo. In Sardegna i fenomeni più forti sono nel Nuorese e nel Cagliaritano e ancora una volta sono scivolati verso la costa meridionale.

TEMPERATURE ANCHE SOPRA MEDIA AL NORD: il maggiore soleggiamento sulle pianure settentrionali ha favorito un lieve ulteriore aumento delle temperature con valori anche leggermente sopra media tra la pianura piemontese e quella Lombarda dove si sono toccati i 30-31°C. Invece l'instabilità e la ventilazione settentrionale hanno mantenuto i termometri poco più bassi al Centro Sud con valori anche localmente sotto media. La città più calda di oggi Foggia con 31°C, la meno calda Catanzaro con 22°C.


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati