29 novembre 2020
ore 23:55
di Carlo Migliore
tempo di lettura
4 minuti, 18 secondi
 Per tutti
Meteo, il maltempo ora si accanisce su Sicilia ed estremo Sud peninsulare, tornado a Catania
Meteo, il maltempo ora si accanisce su Sicilia ed estremo Sud peninsulare, tornado a Catania

AGGIORNAMENTO ORE 19:00 - prosegue, seppur con minore enfasi, l'azione del vortice depressionario sulle nostre regioni centro meridionali. Piogge e rovesci stanno continuando a colpire intensamente tra Abruzzo sudorientale e Molise con accumuli che da inizio giornata toccano i 25-30mm. Il maltempo, alimento da correnti umide di Scirocco, ha ripreso forza anche tra Basilicata centro orientale e Puglia con rovesci localmente di moderata intensità e punte sino a 80 mm a Ginosa (TA). Rovesci e temporali si stanno lentamente esaurendo sulla Sicilia centro orientale mentre deboli piogge sono riuscite a raggiungere anche il Agro pontino e le coste campane centro settentrionali. 

Nel contempo si contano i danni in Sicilia, soprattutto nella periferia del capoluogo etneo. Il governatore Nello Musumeci ha annunciato la proclamazione dello stato di calamità ed ha disposto una immediata ricognizione dei danni subìti dalle civili abitazioni e dalle aziende

AGGIORNAMENTO ORE 16:00 - ANCORA PIOGGIA SU SICILIA E MEDIO BASSO ADRIATICO: dopo la pausa mattutina la pioggia ha ripreso a cadere sulla Sicilia, questa volta rovesci e temporali hanno interessato soprattutto i settori meridionali con accumuli fino a 35mm nel Trapanese e nell'Ennese. Piogge a tratti forti anche sul medio basso Adriatico con punte di 50-70mm tra Materano e Tarantino e fino a 20-30mm su basse Marche, Abruzzo e Molise. Intanto nel catanese si contano i danni del tornado che in nottata ha colpito la città. Interi quartieri in ginocchio con un bilancio drammatico. Oltre alle abitazioni devastate dalla furia del maltempo che ha scoperchiato tetti e fatto crollare cornicioni, ci sono decine e decine di attività commerciali ad essere state duramente colpite nella zona sud, dal villaggio Santa Maria Goretti  Zia Lisa, da San Giuseppe La Rena, alla zona industriale. Distrutte anche numerose serre.

AGGIORNAMENTO ORE 11:20 - Difficile ritorno alla normalità per le zone alluvionate della Sardegna, l'attenuazione parziale del maltempo ha consentito alle squadre della protezione civile di iniziare a liberare dal fango e dai detriti l'abitato di Bitti, il paese travolto dall'ondata di piena che ha causato anche tre vittime. Ma intanto continua a piovere sul Nuorese e su buona parte della Sardegna orientale con ulteriori accumuli di 60mm che aggiunti ai precedenti danno cumulate superiori ai 350mm, praticamente la metà della pioggia di un intero anno caduta in meno di due giorni


Piove ancora anche sulla Sicilia soprattutto sulla zona occidentale ma senza particolari criticità. Le squadre degli operatori sono al lavoro nella zona dell'Aeroporto di Catania e nella zona del Villaggio colpiti dal tornado di sabato sera per rimuovere gli alberi e le tettoie divelte dal forte vento. 


Nessun particolare disagio invece tra la Basilicata e la Puglia dove gli accumuli dalla mezzanotte superano ormai i 70mm. 

DOPO LA SARDEGNA, SICILIA ED ESTREMO SUD BERSAGLIO DEL MALTEMPO: mentre rovesci e temporali hanno continuato ad interessare la Sardegna con accumuli fino a 300mm nel Nuorese, un nuovo e più intenso fronte collegato al ciclone mediterraneo ha investito nella serata di sabato la Sicilia, soprattutto orientale portando temporali e nubifragi anche violenti. Dalla mezzanotte cumulati fino a 350mm nella zona etnea di Linguaglossa, 90mm a Pedara, 80mm ad Augusta, 60mm a Catania. Proprio su Cataniaun fortissimo temporale è stato accompagnato dallo sviluppo di un tornado che si è abbattuto nella zona dell'aeroporto di Fontanarossa facendo gravissimi danni. Particolarmente colpito il villaggio Santa Maria Goretti con dozzine di alberi abbattuti, tetti divelti e auto distrutte. 


Nelle prime ore della notte la perturbazione ha investito anche la Calabria e poi la Basilicata e la Puglia. In Calabria colpita soprattutto la zona  meridionale e il Cosentino con accumuli fino a 50-60mm, punte di 70mm sono state registrate invece tra Puglia e Basilicata soprattutto tra Materano e Tarantino. Colpite anche le Murge baresi con accumuli fino a 50mm.

In queste ultime ore il tempo è leggermente migliorato sulla Sicilia e in parte sulla Sardegna dove continua a piovere ma in modo meno incisivo, piogge moderate interessano ancora la Puglia salentina con anche dei temporali mentre sul resto della Penisola le condizioni sono migliori con sole prevalente al Nordest e sulla Toscana.

Meteo domenica, previsioni
Meteo domenica, previsioni

PREVISIONI PROSSIME ORE: cieli chiusi lungo le regioni adriatiche e sull'Appennino centro meridionale con piogge e rovesci, anche temporaleschi e localmente intensi. Spiccata instabilità sulla Sicilia con piogge e temporali intermittenti ancora localmente forti sui settori meridionali e interni. Variabilità su Sardegna e medio basso Tirreno con piogge intermittenti generalmente non incisive. Tempo migliore al Nord eccetto nubi su basso Piemonte ed Emilia Romagna, con sole prevalente sul Triveneto e sulle Alpi. Soleggiato anche sulla Toscana e la Liguria. Venti ancora moderati o forti a rotazione ciclonica con mari molto mossi o agitati. Temperature stazionarie o in lieve calo al Centro Sud.



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati