26 settembre 2020
ore 23:45
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
5 minuti, 0 secondi
 Per tutti
maltempo in Italia
maltempo in Italia

AGGIORNAMENTO ORE 18:00 - TEMPORALI MENO FREQUENTI MA SI CONTANO I DANNI E NON E' ANCORA FINITA: Il vortice di bassa pressione responsabile delle diffuse condizioni di maltempo che hanno colpito gran parte della Penisola nelle ultime 24-28 ore mantiene la sua posizione ma l'ingresso dell'aria più fredda con il conseguente abbassamento delle temperature e addirittura della prima neve a quote relativamente basse per la stagione, tende a sfavorire fenomeni di una certa intensità. Rovesci e locali temporali sono ancora presenti al Centro ed al Sud, in parte anche al Nord ma si tratta di fenomeni più sporadici che solo localmente portano piogge abbondanti. Una pausa che servirà agli operatori dei vigili del fuoco e delle autorità locali per contare i danni e promuovere quegli interventi urgenti che serviranno a ripristinare una parvenza di normalità. A migliaia gli alberi caduti da rimuovere, tetti scoperchiati da trombe d'aria, mareggiate e tralicci dell'alta tensione pericolanti. 

CONTINUA LA TEMPESTA DI VENTO:  se le piogge si sono attenuate non si può dire la stessa cosa dei venti che continuano a flagellare le coste occidentali, soprattutto della Sardegna dove sono in atto mareggiate di rara potenza. Interrotti i collegamenti anche con le Isole del Golfo di Napoli, Capri resta isolata. Le raffiche hanno toccato e talora superato i 100km/h sulle coste settentrionali della Sardegna, sul medio e basso versante tirrenico e sulle Alpi. 

LA PAUSA E' TEMPORANEA: come dicevamo non è finita, dalle immagini satellitari già si scorgono da ovest i primi sistemi nuvolosi che fanno capo ad un nuovo impulso di aria fredda che entrerà nel Mediterraneo provocando la formazione di un nuovo vortice di maltempo che porterà rovesci, temporali e nubifragi di forte intensità per la giornata di domenica.

AGGIORNAMENTO ORE 16 - La circolazione depressionaria presente sull'Italia non molla la presa e nel corso delle ultime ore altri rovesci e temporali hanno interessato la Toscana meridionale, il Lazio centro occidentale ma localmente anche Gargano, con fenomeni a tratti intensi attorno al Golfo di Manfredonia. Focolai temporaleschi sono segnalati anche su Liguria di Ponente, Appennino settentrionale, Lucania e tra Serre e Aspromonte. 

Secondo le ultime stime sono più di 1.000 gli interventi di soccorso effettuati dai vigili del fuoco per il maltempo che da ieri sta interessando il Nord Italia e il versante tirrenico della penisola. Nel dettaglio in Lombardia, nelle province di Varese e Como proseguono gli interventi per alberi abbattuti e dissesti statici, 200 i soccorsi fatti. In Emilia Romagna 120 interventi dei vigili del fuoco tra Parma e Reggio Emilia. Per il forte vento nella zona di Perugia, sono stati 150 gli interventi per il maltempo. Anche a Roma per le forti raffiche di vento sono stati 140 gli interventi per alberi abbattuti e dissesti. In Campania, colpite dal maltempo Salerno e Napoli: 230 interventi tra il capoluogo di regione e Salerno colpita da una tromba d'aria che ha interessato soprattutto la zona orientale. 

ITALIA PESANTEMENTE COLPITA DAL MALTEMPO, TANTI DANNI E DISAGI - Dalla giornata di ieri l'Italia è interessata da una forte perturbazione, che in queste ore ha dato vita a un vortice ciclonico posizionato sull'alto Adriatico. E' successo di tutto: nubifragi, temporali, grandinate, allagamenti e danni soprattutto per il forte vento (una vittima nel varesotto). In questo articolo la cronaca di ieri. Attualmente nuovi rovesci e temporali stanno colpendo in modo particolare il Sud peninsulare, con locali grandinate e fenomeni a tratti violenti, nonchè le coste marchigiane e quelle laziali. Residue precipitazioni si registrano anche sul Nordest, mentre sul Nordovest il tempo è migliorato salvo residue nevicate sulle Alpi di confine. Da segnalare nuovamente i nubifragi che nella notte hanno colpito soprattutto la Toscana, con punte di oltre 80mm su senese, oltre 50mm sull'aretino. Da segnalare nubifragi anche tra Campania, Basilicata, Puglia, Molise e Calabria, con punte di oltre 30-40mm specie sui settori campani. 

TROMBA D'ARIA A ROSIGNANO MARITTIMO - Notte di paura nel livornese, in particolare a Rosignano dove si è abbattuta una tromba d'aria con danni pesantissimi, alberi abbattuti e diverse strutture scoperchiate. 

TEMPESTE DI VENTO SU GRAN PARTE D'ITALIA, DIFFICOLTA' NEI COLLEGAMENTI MARITTIMI - Nel frattempo forti venti hanno interessato gran parte d'Italia, ora di Libeccio e Scirocco, ora di Ponente e Maestrale, con raffiche localmente anche di oltre 70-80km/h sulle coste tirreniche, fino a oltre 100km/h in quota su Alpi e Appennino. Maestrale ad oltre 80-90km/h sulla Sardegna. Numerosi i danni da vento con alberi abbattuti ed edifici danneggiati da Nord a Sud, difficoltà nei collegamenti con le Isole Minori con mareggiate su Tirreno, Sardegna e Sicilia. Ieri pesanti mareggiate anche in Liguria dove infuriava il Libeccio. 

TRACOLLO TERMICO E NEVE ANCHE IN APPENNINO - Come nelle attese le temperature sono crollate, non solo al Nord dove è tornata la neve sulle Alpi a tratti fin verso i 1300-1500m, ma anche al Centrosud. Neve che è tornata a imbiancare anche le alte quote dell'Appennino centrale (imbiancate Campo Imperatore e Campocatino), ma con fiocchi a tratti scesi fin sotto i 1500m sull'Abruzzo. Alle ore 11:30 praticamente in quasi tutta Italia le temperature registrate erano sotto i 20°C, fatta eccezione per alcune località dell'estremo Sud. Solo 10-12°C sulle coste marchigiane, 16°C a Roma.

METEO PROSSIME ORE - Nelle prossime ore ancora rovesci e temporali sparsi al Sud, con locali grandinate. Qualche rovescio o temporale anche al Centro in particolare sui settori costieri tirrenici e sulle Marche.Ulteriore calo termico e venti forti. Domenica una nuova intensa perturbazione colpirà soprattutto il Centrosud. 


Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati