9 marzo 2021
ore 23:45
di Edoardo Ferrara
tempo di lettura
5 minuti, 21 secondi
 Per tutti
Meteo Italia: situazione prevista nelle prossime ore
Meteo Italia: situazione prevista nelle prossime ore

AGGIORNAMENTO - La perturbazione sta indugiando su parte del Centrosud, molto lenta nel suo incedere verso levante a causa della formazione di un vortice ciclonico proprio sulle regioni centrali. Ancora piogge, rovesci e temporali anche di una certa intensità penalizzano in particolare medio-alta Campania, con forti precipitazioni tra le province di Napoli, Caserta, Salerno e Benevento, ma anche tutto il Molise e il foggiano. Nuove precipitazioni si ripropongono anche su Sardegna, Lazio, Abruzzo, Marche, Umbria e sulla Romagna. Gli accumuli complessivi al momento superano punte di oltre 50-60mm tra basso Lazio, casertano e sull'Abruzzo meridionale, con picchi over 100mm sulla zona di Formia e prossimi ai 70mm nei pressi di Salerno, colpita da ripetuti nubifragi; punte di oltre 30mm anche su Sardegna, foggiano e Molise, oltre 20-25mm sulle Marche meridionali. Nevica sull'Appennino centrale mediamente dai 900-1200m, ma a tratti più in basso durante i rovesci più incisivi.  

Da segnalare inoltre instabilità in accentuazione anche su alcune aree del Nord, con locali rovesci in formazione su Alpi, Prealpi e sul Ponente Ligure, in particolare sull'imperiese. 

IL MALTEMPO SI SPINGE VERSO IL SUD, NUBIFRAGI TRA CAMPANIA E MOLISE - Nelle ultime ore la perturbazione ha fatto passi verso Sud coinvolgendo sotto il tiro di rovesci e temporali in particolare Molise, medio-alta Campania e Nord della Puglia. Anche in questo caso non sono mancati forti temporali e nubifragi in particolare sul Molise, dove si sono avuti locali allagamenti con picchi di oltre 30-40mm e tracollo della quota neve: fiocchi a tratti si sono spinti sin verso i 700-800m, con soli 3°C a Campobasso. 30cm di neve a Capracotta, dove continua a nevicare. Forti rovesci anche sul casertano, qui con picchi di oltre 40-50mm, mentre rovesci si stanno intensificando in modo significativo anche sul foggiano. Da segnalare rovesci e temporali anche su Napoli e provincia. 

LAZIO, SFIORATI I 100MM - Nel frattempo continua a piovere a tratti intensamente sul Lazio, specie meridionale, con quasi 100mm registrati nella zona di Formia. Numerosi gli allagamenti sull'Agropontino ma anche in Ciociaria. Oltre 30cm di neve fresca caduta al Terminillo. Nel frattempo altri rovesci e temporali si stanno generando anche in Sardegna. 

NUBIFRAGI, ALLAGAMENTI E DISAGI TRA LAZIO E CAMPANIA, NEVE COPIOSA IN APPENNINO - Prosegue il maltempo su parte del Centro e del Sud. Forti temporali e nubifragi hanno colpito in modo particolare il Lazio centro-meridionale, con accumuli ormai di oltre 70mm sull'Agropontino. Allagamenti e disagi a Roma, con la Laurentina parzialmente bloccata dall'acqua. Allagamenti anche in provincia di Latina e in particolare nella zona di Sabaudia, dove stamattina si sono verificati temporali particolarmente intensi. Forti rovesci e temporali si sono poi estesi anche alla Campania, colpendo in particolare il casertano dove già si superano punte di 20-30mm. Nel frattempo nevica anche copiosamente in Appennino, con fiocchi che si sono spinti sin sotto gli 800m su quello reatino; neve anche a Filettino, a 1000m. 

FORTI PRECIPITAZIONI ANCHE TRA ABRUZZO E MOLISE - Il maltempo colpisce duro anche tra Abruzzo e Molise dove, complice le forti precipitazioni e l'aria fredda, la neve si è spinta sotto i 1000-1200m, ma a tratti sin verso i 400-500m sulle valli dell'aquilano. Neve a Sulmona, l'Aquila, Pescocostanzo, Capracotta. Forti piogge stanno interessando in particolare vastese, chietino e il Molise orientale, con punte di oltre 40mm e locali allagamenti. 

MALTEMPO SU PARTE D'ITALIA - Nelle ultime ore una perturbazione è andata strutturandosi sul Mediterraneo centrale, alimentata da una saccatura colma d'aria fredda in discesa dal Nord Europa. Il fronte ha determinato condizioni di maltempo soprattutto sul Centro Italia e parte del Sud, con piogge, temporali e anche il ritorno della neve in Appennino a quote piuttosto basse. Tra le regioni più colpite Sardegna, Lazio e Abruzzo, ma in parte anche Umbria, Marche, Toscana, Molise e Campania. In queste aree si sono avute precipitazioni talora abbondanti e di forte intensità, con picchi anche di oltre 30-40mm. 

NUBIFRAGI SUL LAZIO, ALLAGAMENTI E DISAGI A ROMA - Come detto il Lazio risulta tra le regioni più colpite, con rovesci e temporali anche di forte intensità che hanno interessato in particolare il comparto centro-meridionale della regione. Punte di oltre 50mm a Latina e provincia, oltre 30-40mm tra le province di Roma, Rieti e Frosinone. Non sono mancati locali allagamenti, anche a Roma, in particolare nella zona Sud: 25 gli interventi dei Vigili del Fuoco, mentre nella zona della Piana del Sole è stato soccorso un automobilista bloccato in un sottopasso. Intensi temporali si stanno spostando ora sull'Agropontino. 

Neve a Rocca di Cambio
Neve a Rocca di Cambio

NEVE SULL'APPENNINO CENTRALE SIN VERSO I 600-800M, FINO A 400M SULL'ABRUZZO - La perturbazione è stata accompagnata dall'afflusso di aria fredda in discesa dal Nord Europa, che ha favorito un significativo calo della quota neve sull'Appennino centrale, complice anche l'intensità delle precipitazioni. Nevica copiosamente sin verso i 600-700m in Abruzzo e sul reatino, in genere dai 900-1200m sul restante Appennino centrale. Fiocchi bianchi tuttavia riescono a spingersi a tratti sin verso i 400m sulle valli dell'aquilano, come nel caso di Sulmona a 400m. Neve a tratti sin verso i 1000m anche sul Molise interno. Imbiancata l'Aquila. 

Fitta nevicata in atto a Cappadocia, AQ
Fitta nevicata in atto a Cappadocia, AQ

PREVISIONI PROSSIME ORE - Ancora maltempo al Centro con piogge, rovesci e temporali in particolare tra Sardegna, Lazio, Abruzzo, Marche, specie meridionali, Umbria. Precipitazioni in estensione anche a parte del Sud e in particolare tra Campania, Molise, alta Puglia, entro fine giornata anche tra Basilicata, Puglia centrale, medio alta Calabria, Sicilia tirrenica. Rischio forti temporali e nubifragi tra basso Lazio e alta Campania. Neve sull'Appennino mediamente oltre 800-1200m, ma a tratti sin verso i 500-700m tra Marche, Abruzzo, reatino e area di Norcia durante i rovesci più intensi. Precipitazioni residue tra Toscana e Romagna ma in esaurimento. Variabile al Nord con qualche pioggia o rovescio tra pomeriggio e sera su Alpi, Prealpi, in occasionale sconfinamento alle pedemontane. 

Neve a Capracotta, Molise
Neve a Capracotta, Molise
Bufera a Campo Catino, sul Lazio
Bufera a Campo Catino, sul Lazio



Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati