27 ottobre 2020
ore 23:43
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
3 minuti, 51 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

SITUAZIONE. La perturbazione giunta lunedì sull'Italia sta portando una fase di maltempo piuttosto intenso e nelle prime ore di oggi, martedì, si concentra su Lombardia, Triveneto e regioni centro-meridionali, specie del versante tirrenico. Coinvolti anche i settori centro-occidentali della Sicilia e il sud della Sardegna. Libero invece il Nordovest, dove stanno subentrando belle schiarite.

PIOGGE E TEMPORALI VERSO LO IONIO. Sta ormai per raggiungere il tacco dello Stivale la perturbazione in azione sull'Italia dall'inizio della settimana. Nel pomeriggio si segnalano temporali sulla Calabria ionica ma anche sul versante ionico della Sicilia, Catanese in primis, rovesci sulla Sila, Golfo di Taranto e Puglia centro-settentrionale. fenomeni in attenuazione invece sulla bassa Campania, dopo le criticità di questa mattina. Si segnala infine qualche rovescio sulla Sardegna, specie interna, ma a carattere più isolato.

MALTEMPO SI CONCENTRA AL SUD. Il fronte continua a progredire verso sudest e ha ormai mollato la presa al Centro, dove tuttavia nel corso del pomeriggio nuovi acquazzoni anche a sfondo temporalesco hanno interessato l'Abruzzo orientale (Teramano e Chietino), nonché il Viterbese e l'Umbria, oltre alla zona dei Castelli Romani. Il maltempo comunque si concentra soprattutto al Sud, con fenomeni anche temporaleschi su Sicilia orientale e Calabria tirrenica. Piogge e rovesci anche intensi coinvolgono inoltre bassa Campania, Lucania e alta Puglia.

CRITICITA' NEL SALERNITANO. Sin dal mattino nubifragi hanno preso di mira il Salernitano lungo la strada provinciale tra i comuni di Mercato San Severino e Roccapiemonte e a Nocera Inferiore, con accumuli pluviometrici anche superiori a 70mm. Tra Mercato San Severino e Roccapiemonte forti disagi al traffico in mattinata, con diverse auto sono rimaste bloccate dal fango colato dalle alture. Allagamenti anche a Sarno e Castel San Giorgio. A Salerno fiumi d'acqua e detriti hanno invaso alcune frazioni della collina.

LOMBARDIA, LAMBRO IN PIENA. Le forti piogge di ieri e quelle residue di questa mattina hanno innalzato il livello del Lambro che già nella serata di ieri a Monza ha provocato alcuni allagamenti. Notevoli gli accumuli pluviometrici solo dalla mezzanotte che raggiungono i 40mm nella Bergamasca, a cui vanno sommate le altre intense precipitazioni di lunedì.

FORTI PIOGGE SU VENETO E FRIULI. Continua a piovere su gran parte del Nordest, abbondantemente su alto Veneto e Friuli anche nella mattinata di martedì, in particolare sulle Prealpi Giulie dove si raggiungono accumuli pluviometrici di oltre 70mm dalla mezzanotte, a cui vanno aggiunti quelli di ieri sera.

NEVE SULLE ALPI. La neve cade da ieri sui rilievi alpini, dapprima su quelli occidentali, poi in giornata si è trasferita su quelli centro-orientali. Fiocchi scesi fino a 1100/1200m su Alpi lombarde, Alto Adige e Cadore con accumuli di fresca che a Livigno hanno toccato i 20cm. Fiocchi in avvio di giornata anche a Dobbiaco. Quota neve sui 1600/1800m su Cadore, Carnia e Giulia.

Circa 20cm di neve fresca a Livigno (SO)
Circa 20cm di neve fresca a Livigno (SO)

ROVESCI E TEMPORALI AL CENTRO, SPECIE TIRRENICO. Scivolando verso sud la perturbazione transita anche sulle regioni centrali e su quelle del basso Tirreno, con fenomeni a tratti intensi e temporaleschi che nella notte si sono spinti fin verso le zone interne coinvolgendo Umbria, dorsale abruzzese e marchigiana.

LINEA TEMPORALESCA ATTRAVERSA IL BASSO TIRRENO. Il ramo più avanzato del fronte si estende dalla Campania alla Sicilia passando per il basso Tirreno e provoca rovesci e temporali a tratti anche intensi. Nel suo spostamento verso est punta la Calabria a partire dal versante tirrenico, dove è imminente il peggioramento.

VENTO FORTE. Si segnalano venti sostenuti innescati dalla depressione che si colloca sul Centro-Nord Italia, mediamente occidentali sul Tirreno con raffiche fino a 70-80km/h sull'area di Roma. Raffiche sostenute inoltre sulle vallate appenniniche, dove provengono generalmente da sudovest.

Meteo prossime ore
Meteo prossime ore

PROSSIME ORE. Andranno gradualmente attenuandosi i fenomeni al Nordest, dove nel corso della giornata subentreranno parziali schiarite. Tempo migliore invece al Nordovest già da inizio giornata con schiarite prevalenti. Anche sulle regioni centrali l'instabilità andrà progressivamente attenuandosi in giornata, in un contesto di generale variabilità, seppur con gli ultimi fenomeni fino a sera sull'Abruzzo. Andrà peggio al Sud con piogge e temporali che si concentreranno sul versante tirrenico e sulla Sicilia ma che entro sera si estenderanno fino alla Puglia. Ventilazione ancora sostenuta, in prevalenza di Maestrale sui bacini occidentali. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia.

Immagine satellitare della perturbazione in atto
Immagine satellitare della perturbazione in atto

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati