25 novembre 2021
ore 23:51
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 26 secondi
 Per tutti
Cronaca meteo Italia
Cronaca meteo Italia

LE PIOGGE RAGGIUNGONO IL TRIVENETO. Nel corso del pomeriggio la perturbazione ha esteso i suoi effetti verso est raggiungendo il Triveneto, con piogge su Veneto e Friuli VG, oltre che sulla Lombardia. Le prime precipitazioni stanno raggiungendo le Prealpi centro-orientali, ma si tratta di fenomeni deboli. Contemporaneamente si sono esaurite le piogge sulla pianura emiliana, così come sul basso Veneto.

ROVESCI E TEMPORALI SUL MEDIO TIRRENO. Proseguono anche nel pomeriggio i fenomeni di instabilità su gran parte delle regioni tirreniche, in particolare su quelle centrali. Rovesci e temporali si concentrano soprattutto sul Lazio, dove gli accumuli pluviometrici raggiungono i 35mm. 

FORTI TEMPORALI IN SARDEGNA. La parte più avanzata di un nuovo fronte in arrivo dal Mediterraneo occidentale ha raggiunto la Sardegna dando luogo all'intensificazione di rovesci e temporali sul versante occidentale, anche di forte intensità nel pomeriggio. Resta più asciutto invece il clima sul settore tirrenico, anche con ampie schiarite.

FORTI TEMPORALI IN SICILIA. E' sul settore orientale che si manifestano i temporali più intensi, in particolare sul Ragusano dove in mattinata sono caduti quasi 30mm di pioggia. Rovesci e temporali si propagano verso nord e coinvolgono anche Siracusano e Catanese, ma sul resto della Sicilia le cose non vanno meglio. Seppur con minore intensità rovesci sparsi si spingono fin verso le zone occidentali.

LIGURIA, FIOCCHI FINO A 300M IN VALLE SCRIVIA. Continua ad abbassarsi nel corso del mattino il limite pioggia-neve, sceso già verso i 300m in Valle Scrivia (GE). Nevica quindi a Busalla e Ronco Scrivia, seppur senza accumulo.

SITUAZIONE. Pilotata da una depressione in avanzamento dal Mediterraneo occidentale, alimentata da aria fredda in discesa dalle alte latitudini europee, una perturbazione ha raggiunto l'Italia a partire dai settori più occidentali, determinando un peggioramento già da questa notte al Nordovest, in Sardegna e sulle regioni centrali, specie tirreniche. Parte dei fenomeni riescono a sconfinare ad Emilia Romagna e Marche, ma si tratta di precipitazioni molto deboli. Qualche rovescio si estende verso sud fino alla Campania, mentre sul resto d'Italia la giornata inizia ancora all'insegna della stabilità.

MALTEMPO AL NORDOVEST. Le regioni nordoccidentali sono state tra le prime ad essere state raggiunte dalla perturbazione, con il peggioramento che si è concretizzato già nella notte a partire dalla Liguria. Proprio in Liguria è dove si registrano fino ad ora i rovesci più intensi, in particolare sull'estremo Ponente, con oltre 20mm di accumulo dalla mezzanotte a Ventimiglia. All'alba piogge in intensificazione anche sul basso Piemonte, anche se fenomeni più deboli si spingono più a nord su tutta la regione.

NEVE IN ABBASSAMENTO DI QUOTA SULLE ALPI OCCIDENTALI. Con la pioggia sta arrivando anche la neve al Nordovest, già dai 600/800m sull'entroterra ligure di Ponente e sulle Alpi Marittime, a quote poco più elevate sul Levante Ligure ed Appennino Emiliano occidentale. Deboli nevicate anche sul resto delle Alpi piemontesi e sulle vallate meridionali della Valle d'Aosta. Con il passare delle ore quota neve prevista in abbassamento.

VENTI FINO A 90KM/H IN LIGURIA. Soffiano intensi venti da nord-nordest sulla Liguria, sia sulle zone interne che sulle coste, con le raffiche più sostenute registrate tra Savonese e Genovese dove si raggiungono gli 90km/h (Arenzano).

ROVESCI E TEMPORALI SULLE TIRRENICHE. Tra Toscana e Campania si verificano le condizioni più perturbate, con rovesci anche temporaleschi sul Lazio ed accumuli pluviometrici che viaggiano verso i 30mm dalla mezzanotte sulla costa. Proprio nelle ultime ore, ovvero dall'alba, rovesci si stanno notevolmente intensificando anche in Campania. Allagamenti e disagi già segnalati oggi da diversi utenti, nell'Agro. In particolare, a Scafati ed Angri: alcune famiglie hanno avuto difficoltà perfino a recarsi all'uscita della scuola dai bambini, per via degli acquazzoni (Fonte: Salernotoday.it).

INSTABILITA' IN AUMENTO SULLE ISOLE. Rovesci e temporali hanno conquistato la Sardegna già nella notte, concentrati soprattutto sul versante occidentale. Ma all'alba i primi temporali hanno raggiunto anche la Sicilia meridionale, in particolare Agrigentino e Ragusano.

METEO PROSSIME ORE. Si intensificheranno ulteriormente i fenomeni al Nordovest nelle prossime ore e si estenderanno rapidamente al Nordest, risultando più insistenti su Levante Ligure, Lombardia, in serata su pianura veneta e Friuli VG. Neve in calo fino a 500/600m su entroterra ligure centro-occidentale e basso Piemonte, 1000/1200m sulle Alpi occidentali, 1200/1400m su quelle centro-orientali. In serata fenomeni in attenuazione al Nordovest, con tendenza a parziali schiarite sulle Alpi occidentali. Maltempo sulle regioni tirreniche con piogge e temporali in estensione in giornata fino alla Calabria e al versante adriatico entro sera, fenomeni anche intensi su Lazio e Calabria con possibili nubifragi. Forti temporali in arrivo anche in Sicilia, specie la sera sul versante ionico, con possibili nubifragi. Neve dai 1800m sull'Appennino centrale. Instabile in Sardegna con rovesci intermittenti, in intensificazione in serata sul versante occidentale. Venti tesi da sudest, da nordest sul Ligure. Temperature in calo. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per la previsione per venerdì clicca qui.

Meteo prossime ore
Meteo prossime ore

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati