7 maggio 2021
ore 23:48
di Lorenzo Badellino
tempo di lettura
4 minuti, 12 secondi
 Per tutti
Parte del Nord con forti temporali e grandine, sole e anche caldo sul resto della Penisola
Parte del Nord con forti temporali e grandine, sole e anche caldo sul resto della Penisola

ANCORA TEMPORALI E GRANDINE, ANCHE FORTI SULLE VENEZIE, ISOLATI IN LOMBARDIA: il fronte di instabilità che è transitato sul nordest della Penisola coinvolgendo dapprima i settori alpini e prealpini, poi anche le pianure, continua ad alimentare temporali ancora localmente forti tra il basso Veneto ed il Friuli mentre la parte più attiva della perturbazione si è portata sulla Penisola Istriana. Qualche focolaio temporalesco si è acceso anche sulla Lombardia nella provincia di Cremona. Gli accumuli più importanti sulla provincia di Udine con punte di 40mm e in quella di Gorizia 35mm. Fino a 25mm nel Veneziano e 20mm nel Triestino. Segnalati molti episodi di grandine.

Attualmente temporali stanno interessando la città di Padova e la zona di San Donà di Piave, anche qui sono segnalate grandinate. Sul resto della Penisola la situazione è decisamente più tranquilla con poche nubi e nessun fenomeno salvo qualche sporadica precipitazione all'estremo Sud per il transito di un debole impulso africano.

TEMPERATURE MASSIME FINO A 27-28°C: dove il sole è prevalso e al riparo dalle brezze marine ancora piuttosto fresche, le temperature sono salite considerevolmente con valori che hanno toccato i 27-28°C in Valpadana ma localmente per venti favonici anche sul medio Adriatico come i 27°C del Chietino, i 28°C di Trani e i 27°C del Cosentino e del Ragusano. 28°C anche in Sardegna nel Nuorese. Registrata una punta di 30°C nel Foggiano vicino Manfredonia.

I TEMPORALI RAGGIUNGONO LA COSTA FRIULANA. Si tratta di rovesci e temporali anche di forte intensità quelli che nel pomeriggio di oggi hanno raggiunto la costa dell'Adriatico settentrionale, in particolare quella friulana, con sconfinamenti fino a quella confinante con il Veneto. Notevoli gli accumuli pluviometrici, con fenomeni spesso grandinigeni e valori che in alcune decine di minuti hanno raggiunto i 40mm sull'area di Udine. 

TEMPORALI E GRANDINE AL NORDEST. Il fronte che sta attraversando le Alpi sta sconfinando con i suoi effetti alle pianure del Triveneto. Si tratta di rovesci spesso temporaleschi, anche accompagnati da grandine che coinvolgono nel pomeriggio di oggi tratti delle aree prealpine e pedemontane lombardo-venete e friulane, oltre al Trentino. Particolarmente colpita dalla grandine la zona di Valdobbiadene. Il fronte temporalesco si sposta in direzione sudest e sta attraversando così le pianure venete e friulane, dirigendosi progressivamente verso la costa dell'alto Adriatico.

FOHN AL NORDOVEST. Sul lato opposto del Settentrione sono subentrate invece raffiche di fohn che stanno spazzando nel pomeriggio le pianure piemontesi occidentali, specie il Torinese, con raffiche fino a 60-70km/h allo sbocco della Val Susa. 

SITUAZIONE. L'Italia rimane ai margini tra una zona di alta pressione presente alle latitudini meridionali e una di bassa pressione che da giorni ingloba gran parte del settore centro-settentrionale europeo.

FRONTE IN TRANSITO SULLE ALPI. Incanalato in un teso flusso occidentale di origine atlantica che scorre sulle Alpi un nuovo impulso sta transitando sull'arco alpino e nella notte ha dato luogo ad alcuni rovesci soprattutto sui settori di confine, nevosi mediamente oltre i 2000m. Un flusso di correnti sudoccidentali che ne accompagna il passaggio soffia sul Mediterraneo centrale e addossa altre nubi ed umidità ai settori alto tirrenici, con qualche pioggia che ha interessato Levante Ligure e alta Toscana ed accumuli pluviometrici fino a 15mm dalla mezzanotte sull'Appennino tosco-emiliano.

FRONTE IN RISALITA DAL NORD AFRICA. Nel frattempo dal Nord Africa si è innalzato un altro corpo nuvoloso, quasi parallelo al fronte in transito  sulle Alpi, responsabile di annuvolamenti alti e stratificati sulle regioni meridionali, più compatti sulla Sicilia dove sono in corso alcuni piovaschi, seppur di intensità generalmente debole.

METEO PROSSIME ORE. Permarrà una nuvolosità irregolare sulle zone alpine con piogge e rovesci sparsi più frequenti sulle aree di confine, a tratti anche temporaleschi su quelle dolomitiche in attenuazione da ovest in giornata e con tendenza a schiarite ampie sul settore occidentale. Nel pomeriggio alcuni rovesci sconfineranno alle alte pianure venete e al Friuli VG, attenuandosi nel corso della sera. Ampie schiarite sul resto del Settentrione, ad eccezione di qualche annuvolamenti sul Levante Ligure. Il passaggio del fronte si avvertirà marginalmente sulle regioni centrali con addensamenti irregolari e qualche pioggia sull'alta Toscana e alcuni annuvolamenti irregolari sulle zone interne laziali, altrove schiarite a tratti ampie. Al Sud la risalita del fronte nord africano determinerà addensamenti e alcune piogge in Sicilia sul Messinese, in esaurimento in giornata con schiarite. Mentre sulle regioni peninsulari è atteso solo il passaggio di di nubi alte e stratificate che offuscheranno il sole, senza alcun fenomeno. Venti tesi da sudovest su Mar Ligure e alto Tirreno. Per tutti i dettagli entra nella sezione Meteo Italia. Per l'evoluzione prevista per il weekend clicca qui.

Meteo Italia prossime ore
Meteo Italia prossime ore

Segui @3BMeteo su Twitter


Articoli correlati